Ghizzoni in commissione, Boschi trema

Share

Di fatto è passata la linea del segretario di Scelta Civica Enrico Zanetti di sentire o tutti o nessuno. Maria Elena Boschi ha sempre smentito questa ricostruzione negando qualunque pressione a vantaggio di Banca Etruria mentre Ghizzoni a suo tempo si è limitato a un "no comment" (vedi qui sotto gli articoli collegati). E riguardo alla possibilità che sia chiamato anche suo padre: "Andrà, ma mi sembrerebbe strano che venisse chiamato solo lui. Nessun atteggiamento di favore mio o del governo nei confronti di mio padre".

I legali di Unicredit, però, stando a "il Giornale" sostengono che sull'istituto ci sono state pressioni per salvare Banca Etruria. "Disdicevoli sarebbero, eventualmente, tanto l'aver mentito quanto il conflitto d'interesse col padre nel Cda della banca". Entro il 22 dicembre la Commissione parlamentare d'inchiesta che si occupa degli istituti di credito convocherà l'ex direttore generale di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, l'ex presidente di Banca Popolare di Vicenza, Gianni Zonin, oltre all'ex manager di Bim Pietro D'Aguì ed all'ex ad di Unicredit, Federico Ghizzoni, ma anche Padoan, Visco, Vegas, Deutsche Bank.

Sulla commissione d'inchiesta c'è anche il via libera dal Pd, che aveva posto alcune condizioni facendo slittare la decisione, era arrivato nel pomeriggio con il presidente Matteo Orfini, componente della commissione d'inchiesta, che aveva detto "di non temere la verità". "In caso di necessità ci potrà essere una seduta anche il 23 e, per esigenze estreme, anche nella settimana dopo Natale", ha spiegato Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera.

Time: sono le "Silence Breakers" del movimento #MeToo la "persona dell'anno" 2017
Al secondo posto della classifica che vede in testa #MeToo , il presidente Donald Trump , uomo copertina nel 2016. Time non rivela la sua scelta fino alla pubblicazione del 6 dicembre".

Ora resta da vedere se i diretti interessati, soprattutto Consoli e Zonin, si presenteranno davanti alla commissione.

Intanto proprio ieri sera Maria Elena Boschi, ospite di 'Porta a Porta', ha parlato ancora: "Io non faccio l'avvocato difensore di mio padre, ma io non sono mai venuta meno ai miei doveri costituzionali".

Share