Hall of fame del calcio C'è anche Bagnoli

Share

E la FIA in anticipo con la consueta distribuzione di premi ai vincitori dei vari campionati iridati, ha inaugurato la propria Hall of Fame inserendo come mossa iniziale i 33 campioni del mondo della Formula 1.

L'evento di presentazione ha coinciso con la prima cerimonia annuale di investitura: all'Automobile Club de France saranno infatti celebrati trentatré piloti che hanno vinto, almeno una volta, il titolo più importante dell'automobilismo sportivo, il FIA Formula One World Championship. Tra i presenti c'erano Fernando Alonso, Nigel Mansell, Alain Prost, Jackie Stewart, Mario Andretti, ma anche la manager di Michael Schumacher, Sabine Kehm. Ricordo che stava per iniziare la stagione 2001 e timidamente Michael, nonostante fosse campione del mondo, mi chiese: 'Mi permettete di effettuare un test a Fiorano per assicurarmi di essere ancora in grado di guidare?'.

Parlando dei campionissimi del Circus, il presidente della FIA Jean Todt ha ricordato Michael Schumacher che per oggi motivi non ha potuto prendere parte alla manifestazione.

Il portoghese Centeno guiderà Eurogruppo. Dijsselbloem: Necessarie misure Italia
Lo ha detto il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan , arrivando alla riunione dell'Eurogruppo a Bruxelles. La corsa per succedere l'olandese Jeroen Dijsselbloem alla presidenza è entrata nel vivo e lunedì si vota.

"Michael è una persona molto speciale, lo è per il mondo dei motori, lo è per me, è un vero amico e continua a lottare per riprendersi". Era sempre pieno di dubbi, che fosse un buon pilota o meno. "Ciò dimostra la sua umiltà e una totale mancanza di arroganza". "Michael dovrebbe essere qui, e sono sicura che avrebbe voluto partecipare a questa serata - ha dichiarato, come riportato da Autosport, Kehm -".

Una galleria che celebra la storia della Formula 1 e rende omaggio agli eroi che hanno reso grande questo sport motoristico attraverso i decenni raccontandone i valori portanti: passione, eccellenza, innovazione, integrità e rispetto per gli avversari.

Share