Inter, Spalletti: "Abbiamo giocato sotto al nostro livello"

Share

Ancora Spalletti: "Mi aspetto che qualcuno mi metta in difficoltà sulla scelta delle prossime formazioni - ha proseguito - E devo anche sottolineare come il banco di prova sia di quelli veri".

L' Inter supera come da pronostico l'ostacolo Pordenone e raggiunge i quarti di finale di Coppa Italia dove attende ora la vincente della sfida tra Milan e Verona .

Al termine dell'incontro di Coppa Italia contro il Pordenone è intervenuto in conferenza stampa il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti: "Karamoh?".

"Sì, è una domanda corretta per quello che si è visto". Cancelo ha corsa, sa usare bene entrambi i piedi, Dalbert ha preso una botta al collo del piede e non sapevamo se toglierlo o meno. Ma io dico che non è così, i calciatori che hanno giocato di meno oggi si sono trovati in difficoltà.

Champions League, le 5 curiosità sulle avversarie di Juventus e Roma

"Vuol dire che l'allenatore non ha fatto correttamente il suo lavoro". Poi torna sul pareggio in casa della Juve: “Ho consolidato le certezze che ormai abbiamo e i punti sui quali dobbiamo continuare a lavorare duramente.

"Nel secondo tempo si è giocato meglio, anche nei supplementari, loro hanno piazzato il bus davanti l'area difendendosi benissimo". Le regole vengono messe in discussione quando si arriva ai calci di rigore.

AI CALCIATORI VIENE DATO POCO MERITO - Tornando invece sulla splendida situazione di campionato dell'Inter, Spalletti ha voluto specificare alcune recenti frasi: "Ho detto alcune cose perché spesso non viene dato merito ai giocatori e alla loro professionalità".

"I rigoristi? Eder aveva un problema muscolare, Cancelo ha preferito non batterlo, il fattore psicologico pesa in questi momenti. Per cui siamo costretti a fargli i complimenti perché se li meritano".

Share