Irruzione Skinhead, perquisizioni nelle case dei militanti di estrema destra

Share

Questa mattina, alle prime luci dell'alba, sono scattate una serie di perquisizioni da parte della polizia nei confronti degli appartenenti alla formazione di estrema destra che nei giorni scorsi aveva fatto irruzione in un circolo di rete solidale di Como. Tredici le perquisizioni locali e personali, disposte dalla procura di Como, sono state eseguite da agenti delle Digos di Como, Brescia, Genova, Lodi, Mantova e Piacenza, città di residenza degli indagati, con il coordinamento del servizio per il contrasto dell'estremismo e del terrorismo interno della Direzione centrale della polizia di prevenzione - Ucigos. Uno dei due indagati risulta essere collegato con il mondo degli ultrà dello stadio.

Previsioni Meteo 5-7/12. Inversione termica marcata, gelo in pianura
A seguire il maltempo si porterà verso il Sud , mentre il clima inizierà gradualmente a raffreddarsi su tutte le regioni. Temperature: Minime in aumento (1/3°C), massime in lieve calo (7/9°C).

Le perquisizioni sono state disposte dalla Procura di Como che, su quanto avvenuto al Chiostrino Artificio, ha aperto un fascicolo d'inchiesta ipotizzando a carico di tutte le 13 persone componenti il gruppo del Fronte Veneto Skinheads, il reato di violenza privata. Gli investigatori, inoltre, vogliono accertare se si è trattato di un fatto isolato o che rientra in una strategia più ampia e articolata. L'attività investigativa ha consentito di individuare, con il supporto di riprese audio-video, tutti i responsabili dell'azione, noti appartenenti alla compagine di destra in argomento, già evidenziatisi per la partecipazione ad iniziative propagandistiche in varie località del territorio nazionale e in alcuni casi, per il compimento di illegalità ed azioni violente. Durante le perquisizioni è stato sequestrato materiale documentale ora all'esame degli investigatori dell'antiterrorismo. Gli inquirenti sperano di trovare anche il volantino letto dagli skinhead. Nei confronti degli attivisti locali il Questore di Como ha avviato il procedimento per l'adozione dell'Avviso Orale mentre ai militanti delle altre province è stato contestualmente notificato il provvedimento del Foglio di Via Obbligatorio.

Share