La prima superluna del 2018 arriva il 1° gennaio: ecco come osservarla

Share

Il 2018 comincia con uno spettacolo mozzafiato nei cieli: la Superluna. Ma di cosa si tratta? Il nostro satellite toccherà la minima distanza dalla Terra (perigeo) il primo gennaio alle 22.56.

Il Virtual Telescope, grazie ai suoi strumenti mobili, riprenderà la prima Superluna dell'anno mentre sale sull'orizzonte di Roma, tra i più famosi monumenti della Città Eterna, condividendone la visione con i curiosi di tutto il mondo. Il nostro satellite ci apparirà un po' più grande e più illuminato del solito (nello specifico, il 7% più grande e il 16% più luminoso). La diretta è fissata per il 1° gennaio, a partire dalle 17.

Benevento-Chievo Verona, altro infortunio: è la volta di Inglese
La sfida che si disputerà alle 15:00 al Vigorito è valida per la 19° giornata, ultima del girone d'andata. In panchina: Brignoli , Letizia, Del Pinto, Cataldi, Gyamfi, Chibsah , Puscas, Armenteros, Ciciretti .

"Sarà anche la più vicina (circa 1000 km più vicina rispetto allo scorso 3 dicembre) e dunque più grande delle tre e dell'intero 2018, che ci riserva solo le due Superlune piene di gennaio, più due Superlune nuove, dunque inosservabili - aggiunge Masi - sebbene la differenza sia assai modesta e impercettibile".

Il fenomeno della 'Superluna' è concettualmente semplice da spiegare: in occasione di tale evento, la Luna si trova alla minima distanza dalla Terra (nella fase detta 'Perigeo') e, al tempo stesso, è nella fase detta 'Plenilunio' (chiamata impropriamente 'Luna Piena'). Le variazioni sono modeste, sempre secondo quanto affermano gli esperti, ma il fascino dell'evento indiscutibile, anche perché spingerà più persone del solito ad ammirare il cielo.

Share