Milan, Gattuso: "I nuovi al di sotto delle possibilità. Rijeka? Gara importante"

Share

I rossoneri sono già qualificati da primi nel gruppo, e dunque qualificati ai sedicesimi della competizione.

Gattuso e le caratteristiche del Rijeka: "Hanno anche loro un pò di giocatori infortunati e squalificati, anche a loro mancheranno un pò di giocatori bravi però hanno uno stadio pieno di entusiasmo". In attacco Suso a supporto di Cutrone e Andrè Silva.

QUI MILAN - Qualche esperimento, come detto, per Gattuso che dovrebbe mandare in campo i suoi col 3-4-1-2 con Donnarumma tra i pali, terzetto difensivo composto da Zapata, Bonucci e Romagnoli. Domani giocherà chi lo ha fatto meno in questi mesi, voglio giocatori che mi dimostrino voglia, e che mi mettano in difficoltà per le scelte future. Quando si gioca in Europa e si indossa la maglia del Milan bisogna rispettarla fino alla fine. In questo momento è evidente che nei momenti di difficoltà diamo la sensazione di non avere la brillantezza. "Questa è una squadra forte ma bisogna essere in condizione per esprimersi al massimo".

"Stiamo facendo carichi di lavoro importanti". Non posso caricare troppo, altrimenti rischio degli infortuni. Ed è per questo che ci stiamo lavorando. "Non dobbiamo avere paura di vincere, dobbiamo dare la dimostrazione di essere forti".

È morto Johnny Hallyday
Più volte la famiglia ha cercato di smentire le indiscrezioni sulle sue condizioni diffuse da alcuni media, fino a questa notte. E tuttavia è proprio così. "Ci ha lasciati stanotte così come ha vissuto per tutta la sua vita, con coraggio e dignità".

All'andata a San Siro contro il croati il Milan si fece rimontare dal 2-0, segnando poi a tempo quasi scaduto con Cutrone: "Mi ricordo l'atmosfera a San Siro dai tifosi croati nella partita d'andata, sembravano 20.000 ma erano 4.000. Ho visto una squadra ben organizzata".

"L'Europa League? Ho fatto la Coppa UEFA - esordisce il tecnico Rossonero in conferenza -, se non sbaglio siamo arrivati in semifinale..."

Su Biglia e Kalinic: "Deve migliorare, perchè sicuramente non è al 100%: domani giocherà, come giocherà anche Manuel". Sappiamo che dobbiamo migliorare. Dai giocatori invece mi aspetto quello che stiamo provando in settimana, mi aspetto la voglia di reagire.

Tutta la grinta di Rino Gattuso è emersa nell'allenamento della vigilia, una doppia seduta che lo ha visto protagonista nel dare indicazioni, motivare e spronare i suoi. "L'ho visto un po' stanco, ma pimpante, è tranquillo e sa che può dare tanto, così come possono dare tanto tutti i giocatori che abbiamo a disposizione". Il giocatore che sbaglia è Ignazio Abate, perché facendo un passo avanti forse avrebbe potuto prendere la palla.

Share