Napoli, Insigne out contro il Feyenoord: si ferma dopo 60 partite

Share

Secondo quanto dichiarato dal l'allenatore, nel dopo partita di venerdì sera, l'attaccante soffre per un'infiammazione al pube, un malanno che si porterebbe dietro dopo l'ultima convocazione in Nazionale. Dopodomani il Napoli va a Rotterdam alla ricerca di una qualificazione tutt'altro che scontata, costretto a vincere nella speranza che lo Shakhtar perda in casa contro un City già qualificato. Può darsi che Lorenzo venga convocato, magari andrà in panchina, e continuerà a svolgere le terapie, ma è improbabile che possa forzare anche perché il problema potrebbe protrarsi per un tempo più lungo. Dovrebbe essere quindi il polacco a completare il reparto offensivo napoletano al De Kuip, con Allan e Jorginho confermati in mediana assieme ad Hamsik, Maggio e Hysaj sulle corsie laterali accanto ad Albiol e Koulibaly. L'ipotesi di una pubalgia sarebbe la notizia più negativa di questo periodo. L'argomento è diventato allarmante dopo le parole di Sarri.

Sarri lo ha inserito nella parte finale della sfida con la Juventus, con l'intento di dare una maggiore fluidità all'azione sulla fascia destra. In campionato vanta 13 presenze e 6 in Champions.

Olympiacos-Juventus in diretta tv e streaming: come vedere la partita di Champions
Allegri , dunque, non avrà a disposizione Giorgio Chiellini per la partita del Karaiskakis contro i greci dell'Olympiacos . E la Juventus può battere, può vincere contro qualsiasi altra squadra".

Problema Insigne per il Napoli, qualche dubbio sulle condizioni fisiche di Lorenzo Insigne. La Fiorentina quest'anno contro le grandi ha stentato parecchio, anche se il pareggio strappato all'Olimpico contro la Lazio potrebbe essere un timido segnale di contro tendenza.

Share