Sarri: "Contro il Feyenoord sarà una gara difficile"

Share

Come sostituirai Insigne? Ci saranno altri cambi? Domani non ci sarà Insigne, ma nessuno si lamenta. "Il Feyenoord rispetto alla gara d'andata mi sembra cresciuto, dobbiamo fare attenzione". Due i motivi: ho preso 500 voti dai giocatori di serie A, il secondo è che ho letto che tu non mi avresti votato.

Cosa sarebbe disposto a dare in caso di qualificazione?

"Io nella vita ho già dato".

In chiave tattica, Sarri punterà sul 4-3-3: "Il 4-2-3-1 l'abbiamo fatto bene quest'anno". Ci ha cambiato la partita contro la Spal e in Ucraina con lo Shakhtar.

"La settimana scorsa ho vinto un premio che mi ha dato grande soddisfazione". Mi ha fatto sentire in colpa, perché ho pensato di aver mandato all'umiliazione i ragazzi. Con Milik l'evoluzione sarebbe stata positiva, anche venerdì scorso poteva essere utile. C'era venuta talmente bene a Ferrara che pensavamo di proporlo per partire intere. Ma adesso è accantonato, e mi sono pentito di averlo proposto a gara in corso col Manchester City.

Ubisoft regalerà due giochi per un tempo limitato
Invece Assassin's Creed IV: Black Flag sarà disponibile dall'11 al 18 dicembre . Ubisoft ha deciso di fare un regalo di natale anticipato ai propri fan.

"Le grandi squadre quando cadono sanno rialzarsi e siamo qui in Olanda per dimostrare che sappiamo rialzarci anche noi".

Come stanno gestendo i ragazzi la sconfitta con la Juventus?

"Più lungo è il periodo di imbattibilità e più dolorosa è la sconfitta". Però poi si riparte: ieri ho visto ancora qualche scoria, stamani avevo meno preoccupazioni. "E ora perché abbiamo realizzato tre gol in quattro partite siamo diventati scarsi?". Che crisi e crisi...un anno fa vennero fuori le stesse domande per due partite di seguito che non segnammo. Squadra in crisi? Abbiamo fatto 206 punti in 91 partite. I problemi si creano, non ci sono. Meritavamo il pareggio, anche se siamo stati meno brillanti e pericolosi del solito. Ma se otto giorni mi devono far mettere in dubbio il lavoro di 26 o 27 mesi di lavoro, non credo sia giusto. Ogni tanto ci scambiamo qualche messaggio, ma parliamo di calcio.

Cosa può dare questo passaggio del turno: "Ci darebbe un bel premio economico". E poi il gusto nel diventare il primo Napoli a conquistare per due anni consecutivi gli ottavi di finale. È sempre più difficile essere nell'élite europea, ancor di più per le italiane. Ho la sensazione che la mia squadra si senta in prova in Champions.

"Io non voglio essere un bravo psicologo, voglio essere un allenatore forte". Noi dobbiamo pensare solo a vincere. Fare l'83% di predominio territoriali contro la Juve non è da tutti: abbiamo perso ma li abbiamo messi ai paletti. Non abbiamo giocato male come qualcuno dice, abbiamo avuto difficoltà negli ultimi venti metri e non abbiamo fatto risultato.

Share