Spalletti: "Mercato? Bisogna parlare con la società, serve un programma ben preciso"

Share

Ai microfoni dei tanti giornalisti presenti all'evento, in cui veniva presentato per la prima volta il libro di Italo Cucci sulla famiglia Moratti, il tecnico di Certaldo ha evitato di soffermarsi su possibili acquisti da parte della società, un tema caldissimo a pochi giorni dall'apertura del mercato. "Essere avvicinato a Mourinho , che ha fatto la storia nerazzurra, non mi mette a mio agio". Vuole che noi rendiamo al massimo, ci trasmette la sua fiducia, vuole darci un conforto e farci capire che c'è anche lui insieme a noi. Il libro? Lo leggerò perché voglio imparare qualcosa. Sull'attualità, con i suoi reduci dal k.o. interno contro l'Udinese, il tecnico non ha invece dubbi: "Per raggiungere obiettivi importanti è necessario vivere le sconfitte".

INTER STANCA?- "No, si sono allenati benissimo". In momenti come questo si potrebbero prendere due vie: la prima è gettare la spugna, la seconda è non mollare e ripartire.

M5S apre ad alleanze, salgono chance di governo anti euro
Il quale però , poche ore dopo, corregge il tiro, spiegando che l'obiettivo dei 5 Stelle "non è assolutamente l'uscita dall'euro". Sulla questione Commissione Banche e Boschi, Renzi ha risposto deciso: "Non solo non mi sono pentito, ma lo rifarei domattina".

Occhio però ai paragoni scomodi, Spalletti vuole pensare solo al futuro: "Mi accostate a una storia da cui sono ancora molto distante, devo mettere il navigatore per andare alla Pinetina. Poi bisogna parlare con la societa' per fare un programma ben preciso".

"I punti che farò nelle prossime partite - ha commentato Spalletti - li farò con i giocatori che ho a disposizione".

Share