Tre bollini rosa per Cona

Share

In 10 anni sono passati da 44 a 306 gli istituti che si sono guadagnati il prestigioso riconoscimento.

E' sempre più a misura di donna l'azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, premiata dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna con tre bollini rosa, il massimo riconoscimento per le strutture che si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili. Nel corso della cerimonia che si è svolta questa mattina a Roma all'auditorium "Biagio d'Alba" del Ministero della Salute, sono stati attribuiti due bollini al "Bernabeo" di Ortona, due al "Ss. Annunziata" di Chieti e uno al "Renzetti" di Lanciano, ospedali che avevano partecipato al concorso.

Barcellona, svelate le cifre mostruose del nuovo contratto di Messi
A risolvere questa domanda ci ha pensato El Mundo , che oggi ha diffuso le cifre mostruose del nuovo contratto di Messi . I 100 milioni verranno spalmati per la durata del contratto , in scadenza nel 2021 (con opzione per un ulteriore anno).

Nello specifico a far la differenza per l'assegnazione del Bollino Rosa di Maria Cecilia Hospital sono stati la presenza di un centro per il cuore - presenti infatti all'interno del presidio ospedaliero Cardiologia, Cardiochirurgia, Aritmologia ed Elettrofisiologia, Emodinamica e Riabilitazione cardiologica - per la prevenzione sanitaria, un Centro per l'Osteoporosi, il servizio di estetica sanitaria, che supporta la paziente al raggiungimento dei livelli psico emozionali, funzionali per il recupero fisico fino ai Check Up Long Life. Un'apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.

Tre i criteri di valutazione degli ospedali: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico per la popolazione femminile, l'appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l'offerta di servizi per l'accoglienza. 13 ospedali, invece, hanno ricevuto una menzione speciale per la presenza di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne, l'elenco completo sarà visibile sul sito www.bollinirosa.it a partire dall'8 gennaio 2018. Diverse le novità introdotte tra cui due nuove specialità, la geriatria e la pediatria, è stata valutata anche la presenza di percorsi "ospedale-territorio" soprattutto nelle aree specialistiche che riguardano patologie croniche come cardiologia e diabetologia e, nell'ambito dell'accoglienza in ospedale, da quest'anno è stato dato rilievo anche alla Pet-therapy. Tramite un apposito spazio riservato agli utenti è possibile lasciare un commento sulla base dell'esperienza personale che viene poi condiviso da Onda con gli ospedali interessati. Nell'assegnazione dei Bollini rosa, la giuria ha valutato il livello delle prestazioni sanitarie erogate, la competenza specialistica coniugata all'attenzione alla paziente e al suo benessere complessivo.

Share