Usa, Trump si sfila dal patto Onu sui migranti

Share

Ha dichiarato, anche tramite i rappresentati di Washington, che gli Stati Uniti usciranno dall'Accordo Onu poichè non molto coerente con la politica america. Il tema dell'immigrazione è sicuramente quello che ha suscitato molti contrasti anche all'interno degli Stati Uniti dopo l'elezione di Trump alla Casa Bianca. Ad annunciarlo l'ambasciatrice americana all'Onu, Nikki Haley, spiegando che la dichiarazione "non è in linea con le politiche per l'immigrazione e i rifugiati americane e con i principi dell'amministrazione Trump".

La Dichiarazione dovrebbe subire modifiche volte ad un miglioramento generale entro il 2018. Oltre a queste decisioni anche quella di abbandonare gli accordi di Parigi per il clima, sottoscritti un anno prima nella conferenza annuale della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Marco Cappato a processo per il caso di Dj Fabo: oggi l'udienza
Mi disse anche: "'Ora sarò energia dell'universo'", ha raccontato Valeria Imbrogno , compagna di dj Fabo . E a lei diceva: "Per me la vita è qualità, non quantità e io sto sopravvivendo di quantità".

Gli Stati Uniti si sfilano dall'accordo delle Nazioni Unite per una migrazione sicura, il Global Compact on migration firmato nel settembre 2016. Nel luglio scorso, al vertice del G20 di Amburgo, il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, aveva ribadito l'importanza del Global Compact, sottolineando la necessità di investire in Africa per lo sviluppo e contro le conseguenze del cambiamento climatico, stabilizzare la Libia, combattere i trafficanti.

Share