VAR e Lazio, per Inzaghi l'amore non è scoccato: "Dobbiamo ancora abituarci"

Share

Non vinci così tanto fuori casa se non hai un certo predominio. Una settimana dopo però, Caicedo si è fatto perdonare, sempre nei minuti finali, siglando la rete che completa la rimonta biancoceleste contro la Sampdoria, e regala agli uomini di Inzaghi tre punti fondamentali: "Sono contento per tutti i ragazzi e per la squadra, volevamo vincere questa partita".

Bellissima partita a Marassi, preparata benissimo dai due allenatori. Grande balzo in avanti del Perugia che con i sette punti conquistati nelle ultime tre giornate sale a quota 22, a meno quattro dalla zona playoff.

Trump demone, implora la guerra nucleare
Gli Usa contano di inviare infatti anche F-35A, F-35B, F-16C e un numero imprecisato di superbombardieri B-1B. Il missile ha raggiunto un altitudine di 4500km per una distanza di 950 chilometri.

Anche nella partita di ieri c'è stato un episodio chiave all'86' del secondo tempo. Nonostante la seconda sconfitta consecutiva la Sampdoria rimane saldamente al sesto posto con un margine di 5 punti nei confronti di Milan e Fiorentina, senza dimenticare che i blucerchiati devono recuperare la gara contro la Roma. Questa sera giocavamo su un campo ostico, che era inviolato e non abbiamo concesso nulla se non un destro in area di Zapata sul quale Strakosha si è opposto con il piede. - 35′ st: punizione da destra di Luis Alberto, Parolo di testa rimette in mezzo e, dopo un rimpallo Milinkovic-Savic, è il più veloce a ribadire in rete dall'area piccola un pallone vacante. L'attaccante ecuadoregno, la scorsa domenica a detta dell'arbitro Massa, aveva procurato poco prima dello scadere, il fallo da rigore che aveva permesso alla Fiorentina di pareggiare i conti all'Olimpico. "Non ci ha detto bene, ma chiunque venga allo stadio a tifare Samp sa che non partiamo mai battuti". C'è lo zampino del serbo, bravo a smarcare il compagno con un colpo millimetrico, sul gol vittoria laziale.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 6, Bereszynski 6.5, Silvestre 6, Ferrari 6, Murru 6, Barreto 5.5, Torreira 6.5, Praet 6 (38′ st Verre sv), Ramirez 6.5 (31′ st Alvarez 5), Quagliarella 6.5 (24′ st Kownacki 5), Zapata 7. A disp. Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Basta, Murgia, Neto, Palombi. Ammoniti: Immobile per gioco scorretto. Angoli: 6-5 per la Lazio.

Share