Zamparini: "L'assenza di Nestorovski pesa, ma La Gumina e Trajkovski..."

Share

Il vulcanico presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, è tornato a parlare della sua squadra e del probabile fallimento che potrebbe colpirla, ma non solo. Il numero uno di viale del Fante ha fatto visita alla Missione "Speranza e Carità" di Biagio Conte, in occasione dell'incontro con la stampa palermitana per il consueto scambio di auguri natalizi. Se deve fallire il Palermo, penso al Milan che deve coprire 300 milioni di debiti. Questi sono i numeri reali. Perché non si arriva a casa di Maurizio Zamparini, conosciuto da sempre come persona onesta, e si aprono le portiere come se io nascondessi la droga. "Non si possono mettere solo i debiti, senza considerare i crediti".

San Giorgio, intossicati i bambini delle elementari: svenuti in palestra
Nove sono finiti in ospedale: otto sono in "codice verde", uno, che presenta i sintomi più marcati, in codice giallo. E' accaduto nel primo pomeriggio nella palestra dell'istituto .

Fallimento Palermo? Sarebbe una tragedia sportiva per Palermo, non tanto per me. Sono sereno perché quando mi guardo allo specchio vedo un uomo serio. Probabilmente la Procura ha informazioni sbagliate, ho molta fiducia nei magistrati. Certo il capitano ci manca, è uno che fa la differenza, ma Trajkovski ieri si è finalmente ritrovato e ora speriamo che continui su questa strada. - continua Zamparini parlando anche della classifica - Io spero che la mia previsione estiva di dare 10 punti di distacco alla seconda si avveri, nel girone di ritorno dobbiamo imprimere un'accelerazione e staccare così le altre. Con Frank ho un rapporto quasi giornaliero, il Palermo non ha nessuna necessità che il nuovo proprietario arrivi entro domani ma l'importante è che abbia dei progetti futuri importanti. Hanno dimostrato di essere una squadra forte per tutta la partita: a me era piaciuto di più il primo tempo, anche se i gol sono arrivati nel secondo. L'allenatore? Sicuramente Tedino ha il merito di aver fatto un gruppo molto unito.

Share