15enne aggredito da baby gang all'esterno della metro di Chiaiano

Share

Il ragazzino è stato sottoposto a operazione per l'asportazione della milza.

"Violenza assurda", tuona il questore di Napoli.

Una baby gang sarebbe la responsabile del feroce pestaggio, avvenuto secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, intorno alle 18:30 alla stazione della Metro, da dove i ragazzini, tre cugini sui 14-15 anni, erano appena usciti.

Roma, la carica di Alisson: "Scudetto possibile. Ogni gara è una finale"
Il portiere classe '92 ha sostituito al meglio Szczesny (passato alla Juventus) e la Roma non e ne vuole privare. Questo il pensiero sulla Serie A in corso: "Il campionato italiano è aperto".

Parla di "assurda e immotivata violenza aggressiva di un branco" il questore di Napoli, Antonio De Iesu, in merito al pestaggio subito da un 15enne ieri a Napoli. E' ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale "San Giuliano" di Giugliano in Campania, ma è vigile e cosciente, il 15enne che nel tardo pomeriggio di ieri è stato aggredito e malmenato senza apparente motivo da un gruppo di ragazzini all'esterno della metropolitana di Chiaiano, a Napoli. "Abbiamo elementi investigativi su cui orientare le indagini".

Dalla ricostruzione dell'accaduto è emerso che il branco di ragazzi ha preso di mira un gruppetto di adolescenti per futili motivi, composto da una quindicina di persone. Gli agenti della Polizia di Stato, oltre a star visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza, potrebbero presto sentirlo.

I due cugini della giovane vittima sono riusciti ad allontanarsi, il terzo invece è rimasto in balia degli aggressori che hanno infierito su di lui con pugni e calci, poi lo hanno lasciato a terra ferito. Al termine dell'aggressione è riuscito a tornare a casa per essere poi trasportato nel vicino ospedale di Giugliano, dove è stato sottoposto all'intervento chirurgico per l'asportazione della milza.

Share