572 kg di lettere a casa del postino. Denunciato

Share

La polizia vicentina ha trovato nel suo garage e nel suo soggiorno di casa un accumulo di lettere e plichi fino a un incredibile totale di 573 chili, quasi 6 quintali di posta. A scoprire le portalettere infedele, un 56enne di origini napoletane e residente in provincia di Vicenza, dipendente delle Poste Italiane, sono stati gli uomini della polizia di stato. Un sequestro enorme, mai effettuato in Italia, da record.

Al momento dell'insolito ritrovamento gli investigatori hanno sequestrato più di mezza tonnellata di corrispondenza di vario genere, che il postino aveva sistematicamente nascosto all'interno del suo garage e mai consegnato durante gli ultimi anni.

Tutto è partito dal rinvenimento da parte di volontari dell'Ecocentro di Breganze, di 25 cassette di colore giallo di proprietà di Poste italiane, contenente invii postali, proveniente dallo sgombero di un garage sito in quella località, precedentemente in uso all'indagato.

Trema la Calabria. Scossa di terremoto nel vibonese
I centri più prossimi all'epicentro sono Visso , Ussita , Castelsantangelo sul Nera e Preci . Alle ore 12:57 di oggi , scossa di terremoto M 2.5 costa garganica, con ipocentro a 22 km.

A destare stupore nei poliziotti è stata la quantità rinvenuta: ben 572,67 kg in 43 cassette postali.

Le caratteristiche cassette postali gialle, cariche di posta commerciale e documenti, facevano bella mostra assieme a mobili e televisione. Gli invii saranno recapitati ai legittimi destinatari.

L'intera operazione è stata coordinata dal P.M. Brunino della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza.

Share