Ai domiciliari per rapina si allontana, 22enne arrestato per evasione

Share

Durante l'immediata perquisizione domiciliare, gli uomini del Commissariato rivenivano, all'interno di una delle stanze, un ulteriore involucro in cellophane contenente altra sostanza, nonché la cospicua somma di €uro 2.500,00, divisa in banconote di vario taglio e tutto l'occorrente per il confezionamento delle dosi di stupefacente.

Nel corso delle indagini è emerso un episodio inquietante: alcuni avventori del night, sotto l'effetto di cocaina, al rifiuto di una giovane lituana di avere un rapporto sessuale con loro, l'hanno malmenata pesantemente, tanto che è stata costretta a scappare.

Amici 2018: punizione per Biondo, Nicolas, Filippo e Vittorio
I fan dei tre ballerini sono davvero preoccupati per le sorti dei loro beniamini. Come ogni bella favola però, anche quella di Andreas ha avuto il suo lieto fine.

Arrestato, il 78enne è stato associato presso la casa circondariale di Latina, in attesa dell'interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni, mentre i due acquirenti saranno segnalati all'Autorità Amministrativa. Questa mattina, verso le ore 9.00, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Secondigliano, hanno arrestato un pregiudicato 40 enne, Romano Ciro, sottoposto alla detenzione domiciliare, responsabile del reato di evasione. Carabinieri che lo hanno arrestato così su due piedi, ancora in pigiama e in ciabatte per non aver ottemperato alla misura di custodia cautelare.

Poi, non avendo altra scelta, il detenuto ha telefonato ai carabinieri perché era sua intenzione "costituirsi" anche se ha raccontato che nei suoi piani avrebbe voluto consegnarsi ai carabinieri di Ancona, perché conosceva bene il carcere del capoluogo marchigiano dove era già stato recluso in passato.

Share