Alitalia: rispunta l'interesse di Air France-Klm e Delta

Share

Sono contrastanti le notizie sul futuro di Alitalia, la ex-compagnia di bandiera, il cui destino sarà deciso fra pochi giorni, quando cominceranno le trattative in esclusiva per la cessione dell'azienda.

L'Europa vive un interesse particolare per la compagnia aerea italiana. E, a conferma, l'Unione Europea sta indagando, su istanza di "compagnie rivali", sull'estensione da 600 a 900 milioni di euro del prestito ponte con cui lo Stato sta garantendo la sopravvivenza di Alitalia nell'attesa di acquirenti. Il numero uno di Lufthansa ha quindi aggiunto che "la Nuova Alitalia ristrutturata dovrà essere più piccola in termini di personale e di flotta".

A breve, come annunciato dallo stesso Calenda, i commissari dovrebbero scegliere l'offerta migliore tra quelle presentata oltre che da Lufthansa, anche da Easyjet e dal fondo americano Cerberus.

Bologna, Verdi sempre vicino al Napoli: se parte piace Galano come sostituto
Secondo quanto riporta Sport , il Barcellona preferirebbe cedere l'esterno al Napoli , pronto a prenderlo a titolo definitivo. I nomi che ruotano attorno al calciomercato del Napoli sono di primo livello.

Appena non molte ore fa l'amministratore delegato di Lufthansa, Carsten Spohr, scriveva per lettera al ministro dello Sviluppo Carlo Calenda che la compagnia tedesca avrebbe concordato l'acquisto di Alitalia solo dopo che da parte italiana si fosse garantito il piano di licenziamenti voluto dai tedeschi, ossia ben 2000 esuberi su 8000 dipendenti della parte aeronautica. E proprio nelle ultime ore i commissari hanno incontrato i vertici della compagnia Usa ad Atlanta. In un primo momento, Delta era stata data in alleanza con Air France. "E' sicuramente interessante e sarebbe un peccato che Air France - Klm si lasciare scappare questa opportunità".

Ma al di là delle dichiarazioni ufficiali, il possibile ritorno di fiamma di Air France-Klm non sembrerebbe cogliere di sorpresa alcuni addetti ai lavori transalpini.

Share