Benedetta follia: la nostra intervista a Carlo Verdone ea Ilenia Pastorelli

Share

E' già successo per il nuovo film.

Abbiamo incontrato Carlo Verdone, che ci ha ricordato il suo rapporto con Novella2000, prima di svelarci che presto sarà al lavoro per una serie televisiva. Così Carlo Verdone, al Museo del Cinema di Torino, per presentare il suo ultimo film 'Benedetta follia', sul tema del forte calo di pubblico registrato nel 2017 nelle sale.

Malena minacciata di morte.

Читайте также: Apriamo un hotel di ghiaccio ispirato al "Trono di Spade"

Nel film, Guglielmo (Carlo Verdone), è un uomo di specchiata virtù, cattolico devotissimo, e proprietario di un negozio di articoli religiosi, oltre a rispettare rigorosamente la fedeltà coniugale. Ma poi nel suo negozio arriva un'imprevedibile candidata commessa: Luna, una ragazza di borgata sfacciatissima e travolgente - volenterosa ma altrettanto incapace - e adatta a lavorare in un negozio di arredi sacri come una cubista in un convento.

Da quel giorno niente sarà più come prima: Luna lo iscrive a "Lovit", la app più hot del momento, e Guglielmo scoprirà il sorprendente mondo degli appuntamenti al buio e gli esilaranti tentativi di donne disposte a tutto pur di trovare l'anima gemella. Non ritorno, ma rinascita perché si ride, è vero, ma si finisce anche dalle parti della commedia romantica all'americana (le citazioni di Harry ti presento Sally e Vacanze Romane sono evidenti e non sono le sole) e si trovano nuove soluzioni anche grazie all'ingresso della coppia di sceneggiatori Guaglianone-Menotti, come quella splendida visione lisergica coreografata da Luca Tommassini.

При любом использовании материалов сайта и дочерних проектов, гиперссылка на обязательна.
«» 2007 - 2018 Copyright.
Автоматизированное извлечение информации сайта запрещено.

Код для вставки в блог

Share