Bollette a 30 giorni: Wind e Tre si adeguano

Share

Le modalità utilizzabili dal soggetto contraente che intenda recedere da un contratto stipulato con operatori di telefonia e di reti televisive e di comunicazione elettronica, nonché in caso di cambio di gestore, devono essere semplici e di immediata attivazione e devono seguire le medesime forme utilizzabili al momento dell'attivazione o dell'adesione al contratto.

Nessuno degli operatori finora in ballo per il ritorno alla fatturazione mensile ha minimamente accennato alla possibilità di rimborsare i clienti così come voluto dall'Agcom.

Bollette mensili ma più salate: se la legge ha messo al bando la fatturazione ogni 28 giorni, Vodafone e TIM si adeguano ma lo fanno a modo loro riuscendo comunque a giocare sulla spesa annuale. Stiamo parlando del famosissimo "trucchetto" ideato da molte compagnie telefoniche (tra cui Tim, Wind, Tre, Vodafone e Fastweb e anche dalla pay tv Sky) per lucrare ai danni degli utenti, che - del tutto ignari - hanno contribuito a gonfiare le tasche delle aziende telefoniche svuotando le proprie.

Il minor costo annuale sarà però mitigato dal fatto che i bundle (SMS, chiamate, Giga) delle offerte mobili non saranno ricalcolati adeguandosi alla mensilità, quindi i clienti avranno meno traffico incluso nelle offerte ogni anno.

L'operatore ha finalmente ufficializzato di fatto il ritorno della fatturazione mensile per linee fisse e mobili, a partire dal primo aprile per il fisso e il 5 marzo per il mobile.

Incendio in un ospedale, è strage: decine di morti e feriti
Le autorità ritengono che al momento in cui le fiamme hanno cominciato a diffondersi, all'interno della struttura si trovassero circa 200 pazienti .

Le tempistiche scelte da Vodafone per il ritorno della fatturazione mensile sono molto simili a quelle di TIM. Il ritorno dei rinnovi ogni 30 giorni per le tariffe per smartphone è fissato per il prossimo 25 marzo 2018.

Tuttavia non tutte le offerte Vodafone resteranno invariate nei costi, nonostante la tariffazione mensile: le tariffe per i più giovani, come la Shake Remix e la Vodafone Junior, manterranno lo stesso prezzo e le stesse caratteristiche previsti con le attuali tariffazioni a 4 settimane, consentendo un piccolo risparmio.

L'adeguamento è obbligatorio per tutti gli operatori TLC e Pay-TV come previsto dalla legge 172/17 di Dicembre 2017, dove vengono obbligati ad abbandonare la fatturazione a 28 giorni.

Nei dettagli della promozione Wind Smart Easy 20 è presenta una nota riguardo all'ultima legge approvata la quale adeguerà i rinnovi a 30 giorni entro il 5 aprile 2018. L'operatore non ha specificato la presenza di incrementi dei canoni limitandosi a sottolineare come eventuali rincari del costo di ogni singolo rinnovo verranno comunicati singolarmente agli utenti.

Nonostante siano de facto una sola compagnia, Wind e Tre continuano a proporre tariffe e soluzioni differenti, in attesa dell'unificazione del listino: H3G, quindi, decide di anticipare il partner commerciale cancellando il rinnovo a 28 giorni a partire dal 24 marzo. Ogni 28 giorni, il cliente usufruisce di 1000 minuti verso tutti e 20GB in 4G, al costo complessivo di 9 Euro.

Share