Di Maio sui vaccini: "Cambieremo la legge che impone l'obbligo"

Share

Nel corso dell'incontro, al quale erano presenti anche i componenti del Gruppo consiliare regionale del Movimento, Cristian Sergo (Vice Presidente), Ilaria Dal Zovo ed Eleonora Frattolin, Petrigh ha portato l'attenzione su alcuni dei temi strutturali che interessano l'Italia e la regione. Il medico vaccinista bacchetta Salvini anche per aver affermato che in nessun paese del mondo esistono così tanti vaccini obbligatori, citando a questo proposito il caso della Francia, dove invece i vaccini sarebbero ben 11.

La crescita dell'economia, per Petrigh, passa ancora per il rilancio dell'edilizia e degli investimenti pubblici, gli ambiti maggiormente penalizzati dalla crisi. "M5S e Salvini all'unisono vogliono abolire la lagge sui vaccini, l'incredibile candidato leghista in Lombardia che parla di invasione e di razza bianca Il 4 marzo gli elettori devono essere consapevoli che ogni voto non dato al Pd e disperso in altre liste sarà un regalo ai populisti Salvini, Berlusconi e Di Maio, un vero pericolo per il Paese".

Vento forte e mare mosso: allerta meteo
Nel complesso le temperature saranno in calo un po' ovunque e la quota neve si abbasserà. Persisteranno venti di burrasca nord-occidentali su Lazio, Abruzzo e Molise .

M5s: Di Maio, difetti? "Sia Renzi sia Berlusconi dicono che la battaglia è tra loro e noi 5 Stelle".

Poi la polemica sui migranti: "Ho sentito che Di Maio oggi si è accorto che vengono prima gli italiani: meglio tardi che mai. - ironizza - Sabato 24 febbraio, nel pomeriggio, riempiremo piazza Duomo a Milano dicendo 'Prima gli italiani': per le case popolari, gli asili, il lavoro". "Non farò mai inciuci, governissimi, governi esterni. Eppure ad Un Giorno da Pecora Radio1 sono stato chiarissimo: 'Noi siamo a favore della raccomandazione dei vaccini e per l'obbligo, ma come era inteso prima del decreto Lorenzin'". Non sono geloso delle nostre idee.

Share