Elezioni Figc, Sibilia candidato presidente

Share

Netta la posizione di Damiano Tommasi: -"La mia candidatura c'è, resto in campo perché ho delle idee per una nuova Figc e per dare un messaggio anche all'esterno". Il presidente della Lazio in occasione dell'incontro con alcuni cronisti a margine dell'assemblea straordinaria elettiva della LND è uscito allo scoperto, aprendo ad una candidatura che confermerebbe l'attuale situazione di caos nel panorama calcistico italiano.

"Ho 12 club dalla mia parte". Gli obiettivi sono due: tornare a parlare di calcio e farlo col maggior consenso possibile. L'eventuale elezione di un presidente che abbia un passato sportivo oltre che dirigenziale sarebbe una vera e propria rivoluzione. A contendersi la poltrona ci sono quattro candidati. "Domani andremo a Milano e se ci viene proposta un'ipotesi credibile la valuteremo".

In semilibertà Micale, uno degli ultrà condannati
Micale , nel novembre del 2012, era stato condannato definitivamente a 11 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. Era importante per me, la famiglia e per tutti i poliziotti che rischiano la vita, come ha fatto mio marito.

Il volto che più piace all'opinione pubblica, ma che fatica a far convergere su di sé il sostegno dei grandi club è quello di Damiano Tommasi.

Non è la prima volta che la Lega Serie A si trovi in disaccordo su un argomento cardine del calcio italiano. Ho iniziato dal basso, concorro per per prendere i voti di tutte le componenti. Al che Tommasi ha commentato con scetticismo una soluzione del genere: "Una candidatura di Lotito non è impossibile, visto che dice di avere le firme per depositarla". In particolare i bianconeri sperano che Malagò commissari la Figc, in modo da andare avanti ed evitare siparietti. Per il momento non si è parlato dell'elezione di una nuova governance di Lega. Cosimo Sibilia è un fiume di parole, durante il suo intervento ha snocciolato i tanti buoni propositi per raggiungere tutti gli obiettivi prefissi.

Share