Elezioni, salva lista Bonino. Arriva l'aiuto di Tabacci

Share

Quando Bruno Tabacci è corso in soccorso di Emma Bonino, prestando il simbolo di Centro democratico a +Europa - permettendole così di non incappare nella raccolta firme per presentare la lista alle elezioni - già l'accostamento ha destato stupore: la leader delle battaglie radicali con l'ex democristiano, fondatore della formazione centrista. "Siamo profondamente grati a Bruno Tabacci - ha replicato Bonino -". Nell'immagine sotto potete vederla mentre si occupa dei "nipotini", salvo poi mettersi a frignare per il problema demografico che vuole risolvere facendo arrivare in Italia milioni di migranti. La Bonino si è espressa contro la nuova legge elettorale ma, grazie all'aiuto di Tabacci, dovrà evitare di raccogliere le firme per presentarsi alle Elezioni politiche del prossimo 4 marzo 2018. "Bene l'intesa - incalza il Partito Democratico - adesso l'accordo politico".

News. Due grosse falle di sicurezza sono rimaste per anni nascoste nella progettazione dei processori installati nella maggior parte dei computer, le aziende interessate ci stavano lavorando da mesi in gran segreto ma la notizia è trapelata prima del tempo ed ora è scattata la corsa frenetica per cercare di mettere una pezza a una delle crisi informatiche più ampie degli ultimi tempi. Condividiamo insieme a loro l'urgenza di un nuovo e forte impegno europeista e siamo pronti di conseguenza anche alla leale collaborazione organizzativa, garantendo il nostro lavoro per la raccolta delle firme necessarie per ogni circoscrizione.

Juventus, Dybala: infortunio muscolare alla coscia destra
Secondo quanto comunicato dal club, la lesione può essere definita di grado lieve-medio , con riserve del caso legate a precocità delle indagini effettuate.

Dal punto di vista tecnico il Centro Democratico di Tabacci (presente alle elezioni del 2013, quindi non sottoposto all'obbligo di raccolta firme) che non aveva intenzione di presentarsi a questa tornata elettorale, ha ceduto il proprio simbolo al movimento della Bonino che viene così esentato dalla presentazione delle firme. "Risposta positiva. Ma le assonanze politiche sono decisamente meno".

Share