Figc, Gravina si candiderà presidente: "Serve una rivoluzione"

Share

Come riporta l'Ansa, la votazione è arrivata al termine dell'assemblea della Lega Pro a Firenze. “Lassemblea non si è pronunciata né sulla propria candidatura né su di una candidatura dappoggio. "Spero che questo sia di buon auspicio per un buon confronto in Federazione". Tavecchio rinvia quindi a domenica, data in cui scadranno i termini per la presentazione delle candidature federali, ogni ulteriore sviluppo della situazione. Abbiamo la necessità di far sapere che il calcio di base, che oggi si è incontrato con il calcio di vertice, potrebbe ricostruire l'asse storico che c'è sempre stato. Innanzitutto, ha permesso alle diverse componenti di affrontare, in questi 40 giorni, argomenti di politica sportiva, cosa che non avevamo mai fatto negli anni precedenti - spiega Gravina -. "Saremo a servizio delle 13mila società in Italia". Siamo in attesa di riscoprire la capacità di una Lega Serie A di esercitare la propria leadership oltre che di annunciarla continuamente.

Cosimo Sibilia, al Corriere dello Sport ha rilasciato delle dichiarazioni riguardanti al un possibile candidato della Serie A, ricordando gli storici rapporti tra la massima serie e la LND: "se la Serie A proporrà un candidato che per quanto ci riguarda è condivisibile, noi diremo di sì, altrimenti mi pare ovvio che noi faremo valere i nostri numeri, le nostre ragioni perché crediamo fortemente di essere dalla parte della ragione". "Non siamo noi a determinare il candidato unico, tutti devono dare il contributo per largo consenso".

In semilibertà Micale, uno degli ultrà condannati
Micale , nel novembre del 2012, era stato condannato definitivamente a 11 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. Era importante per me, la famiglia e per tutti i poliziotti che rischiano la vita, come ha fatto mio marito.

Si compone a poco a poco la lista di candidati alla presidenza della FIGC .

Share