Francesco contro le fake news "Smascherare la logica del serpente"

Share

La diffusione di notizie false "può rispondere a obiettivi voluti, influenzare le scelte politiche e favorire ricavi economici". "Lo scrive Papa Francesco nel messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2018 dal titolo "'La verità vi farà liberi' (Gv 8,32). Contro le fake news, peril Papa, "sono lodevoli le iniziative educative che permettono di apprendere come leggere e valutare il contesto comunicativo, insegnando a non essere divulgatori inconsapevoli di disinformazione, ma attori del suo svelamento". Serve un giornalismo "fatto da persone per le persone", un giornalismo come "servizio", che dia voce a chi non ha voce. La loro efficacia "è dovuta alla loro natura mimetica, cioè alla capacità di apparire plausibili".

CITTÀ DEL VATICANO Il Papa in campo contro le fake news.

Torino, incendio nell'abbazia della Sacra di San Michele
Questa la prima ipotesi avanzata dai vigili del fuoco intervenuti sul posto con i carabinieri. Da poco restaurato l'incendio alla Sacra di San Michele è divampato avvolgendo il monastero.

Secondo lui, il serpente della Bibbia ha creato agli albori dell'umanità la prima notizia falsa, che ha iniziato "la tragica storia del peccato dell'uomo". Da qui il richiamo a discernere attentamente e non 'abboccare', e ai giornalisti la raccomandazione ad agire con responsabilità, essendo loro i 'custodi delle notizie'. Una missione più che un mestiere, dice Francesco: "L'accuratezza delle fonti e la custodia della comunicazione sono veri e propri processi di sviluppo del bene, che generano fiducia e aprono vie di comunione e di pace". Non si tratta, avverte, di un "giornalismo buonista, che neghi l'esistenza di problemi gravi", ma di un giornalismo "senza infingimenti, ostile alle falsità, a slogan ad effetto e dichiarazioni roboanti".

Share