Gattuso si prende in mano il Milan: 'Vinco per restare ancora qui'

Share

Gennaro Gattuso ha vissuto finora intensamente i suoi primi 40, da uomo, professionista, calciatore e ora anche allenatore. Oggi è finalmente chiaro che questo è un Milan mediocre e quindi non bisogna storcere il naso quando fatichi a battere squadre a te inferiori. E il neo allenatore del Milan ammette: "È molto meglio la vita da calciatore, mi divertivo di più".

Oggi la Gazzetta dello Sport riporta alcune dichiarazioni rilasciate dal festeggiato d'onore nella giornata di ieri, in cui ha rivelato il suo obiettivo più grande a titolo personale: "Sogno di restare al Milan". Durante la pausa del campionato dove è stato chiamato dalla dirigenza a prendere il posto di Vincenzo Montella alla guida della prima squadra. un compito arduo ma intenso e soprattutto stimolante per chi, proprio al Milan ha dedicato la propria vita sportiva. Mi ha dato grande responsabilità e fiducia, da parte mia c'è grande rispetto e farò di tutto per continuare. "Sono l'ultimo problema. E' normale che mi piacerebbe continuare, mi sento a casa mia, con ancora più responsabilità nei confronti del club rispetto a quando giocavo". "La loro ulteriore valorizzazione e il consolidamento di tutti i giocatori approdati a Milanello dopo il mercato estivo, sono le priorità in questo momento nevralgico del lavoro di Rino Gattuso che, dopo la sosta invernale, entrerà nel vivo".

Fabio Colloricchio preoccupato per Valentina Dallari ei suoi problemi con il cibo
Oggi, dopo qualche giorno di polemica, Valentina ha deciso di dire la sua e ha ammesso la malattia. Non è giusto che io non possa avere un momento di debolezza.

Certamente non dotato di uno straordinario talento quando era giocatore, uno dei segreti di Gattuso è sempre stata la fame e la voglia di non mollare mai: "Non voglio mai perdere, nemmeno quando gioco a pallone con mio figlio". Ricordo le sconfitte, anche perché le vittorie ti davano energia Le sconfitte bruciavano, e servivano persone che ti dessero una mano per rialzarti. Vedo altrove campioni che ricorrono gli avversari, Suso o altri devono fare lo stesso.

Share