Il Napoli batte la Sampdoria 3-2

Share

Il Napoli è reduce dal passaggio del turno in coppa Italia, mentre i blucerchiati sono stati eliminati agli ottavi dalla Fiorentina. Sia noi che la Samp abbiamo fatto un primo tempo a ritmi folli, e un po' abbiamo pagato nel secondo tempo.

Su Allan e Zielinski: "Allan per noi è sempre stato un giocatore importantissimo, un giocatore di grande intensità con doti di interdizione". Interessante anche l'offerta di Now TV, l'emittente che rientra nella vasta galassia Sky e che offre in promozione per quattordici giorni la sua piattaforma streaming, ovviamente anche in questo caso del tutto legale e gratuita.

Giochi 2018: le Coree sfileranno insieme
Le parti hanno già deciso l'invio da parte del Nord di un'orchestra di 80 persone, più altre 60 corpi tra cori e corpi di ballo. Iniziano sotto un buon auspicio le Olimpiadi invernali 2018.

Duvan Zapata non si è lasciato bene con il Napoli: alcune dichiarazioni della punta avevano evidenziato tutto il malessere per essere stato messo ai margini della squadra azzurra, costretto a saltare gran parte della preparazione estiva. Il gol della vittoria passa ancora una volta dai piedi di un indemoniato Allan, il brasiliano gioca per 2, ci fa giocare in 12, che grinta, che forza, che dinamicità, che aggressività, che corsa, che proposizione. Un'arma condivisa anche dai liguri, Giampaolo infatti ha coraggiosamente spinto i suoi ad andare a prendere le primarie fonti di gioco azzurre, i due centrali di difesa, tuttavia le distinte doti tecniche di Albiol e Koulibaly hanno consentito al Napoli di scavalcare con frequenza la prima linea di pressione doriana, costringendo la Samp ad arretrare il proprio baricentro e ad attestarsi più o meno all'altezza della linea di metà campo. Giampaolo ha provato a bloccare Sarri con il possesso palla di qualità, solitamente tipico del Napoli.

Per quanto riguarda Mertens invece: "Dries ha fatto un paio di partite spento ma ora sta tornando alla grande". Se vogliono destabilizzarci è un buon segno, significa che ci temono. Non mi preoccuperei più di tanto del goal perché è una logica conseguenza delle prestazioni. Il colombiano, ex azzurro, ci terrà a esserci da titolare, ma se non ce la dovesse fare giocherebbe Caprari. Non ho niente da dire in questo senso. "Della partita di stasera non mi interessa".

Share