La riforma di Trump spinge Netflix nelle braccia di Apple

Share

Jim Suva e Asiya Merchant, due analisti di Citigroup, hanno affermato che Apple avrebbe il 40% di possibilità di acquistare Netflix entro la fine dell'anno.

"... vediamo Apple come beneficiario, in maniera significativa, delle riforme fiscali di Trump".

"L'azienda ha troppi soldi - quasi $ 250 miliardi - e sta crescendo di $ 50 miliardi all'anno". "Storicamente, Apple ha evitato di rimpatriare denaro negli Stati Uniti per evitare l'imposizione fiscale elevata, pertanto la riforma fiscale potrebbe consentire a Apple di utilizzare questo denaro. Con oltre il 90% dei suoi contanti depositati all'estero, a Apple verrebbe applicata una tassa di rimpatrio del 10%, cosi' Apple potrebbe avere disponibili 220 miliardi di dollari per acquisizioni o riacquisti". L'azienda Hi-Tech ha stanziato di 1 miliardo di dollari per la produzione di nuovi contenuti. E stando a questa lista, esiste il 40% di probabilità che Apple decida di investire per l'acquisizione di Netflix.

Anziana sbattuta fuori casa e lasciata al gelo
Il termometro segnava -3 gradi quando la donna è stata messa alla porta dalla figlia 53enne che la stava ospitando. L'altro figlio, un 46enne, aveva detto all'anziana di aspettarlo fuori casa, poiché sarebbe tornato con l'auto.

Gli analisti di Citigroup, quindi, hanno stilato una classifica delle aziende che, con maggiore probabilità, potrebbero interessante ad Apple. Proprio tramite iTunes, Apple, ha cercato di introdurre a suo modo lo streaming video con il noleggio della maggior parte dei titoli del momento tramite la sua Apple TV che permette ora anche la trasmissione in 4K.

Durante il mese di giugno del 2017 proprio Apple aveva arruolato Zack Van Amburg e Jamie Erlicht, due importanti dirigenti pronti a ricoprire un ruolo dirigenziale sulla supervisione di tutti gli aspetti della programmazione video di Apple. Apple è in un'ottima posizione per trarre vantaggio da una potenziale riforma fiscale, che si tratti della tassa sul rientro dei capitali o della aliquota più bassa dell'imposta sulle società, o di entrambi.

Netflix a parte, Apple per gli analisti potrebbe comprare Electronic Arts con una probabilità su 10, la stessa probabilità per l'acquisto di Activision e Take-Two, mentre c'è una probabilità del 5% dell'acquisizione di Tesla di Elon Musk. In questo caso, secondo Forbes, l'acquisto del colosso di streaming video potrebbe essere visto più come l'innalzamento della bandiera bianca nel mondo dell'intrattenimento da parte dell'azienda di Tim Cook e questo sappiamo non sempre va di pari passo con la filosofia di Apple.

Share