Napoli, Koulibaly 'affonda' Verdi: che frecciata all'attaccante del Bologna

Share

Se l'accordo fosse buono non avrei alcun problema, lo farei per la mia famiglia e per i tifosi. "La partita di Europa League contro il Bruges ha rappresentato la svolta, sia per me che per la squadra". "Ho tanta voglia di ripagare i napoletani, come anche il io amico fraterno Ghoulam, meritano lo scudetto". A parlare della scelta dell'attaccante, che ha rifiutato di unirsi alla squadra di Maurizio Sarri per continuare il percorso di crescita in rossoblu, è stato uno delle colonne del Napoli, Kalidou Koulibaly, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Il centrale senegalese è anche consapevole di attraversare quella che è probabilmente la sua fase migliore di sempre in carriera: "Sono cresciuto molto, a differenza di quando arrivai molto giovane in Italia".

Il difensore del Napoli Koulibaly non mette limiti alle ambizioni del Napoli in questa stagione, che vede quanto mai pronto per puntare al titolo. Quando arrivo mi disse che se l'avessi ascoltato sarei diventato un campione.

Terremoto, scossa di magnitudo 3.8, epicentro a Tolmezzo
Una scossa tellurica di magnitudo 3 .8 sulla scala Richter ha interessato in Friuli Venezia Giulia la zona di Udine . Anche a Tricesimo, Zuglio , Tarcento e Paluzza la gente ha sentito tremare la terra in maniera distinta.

"Quest'anno vogliamo arrivare fino in fondo". "Il dominio della Juve può essere spezzato". Ed in tutta onestà mi piacerebbe anche vincere l'Europa League: dagli ottavi in poi il torneo si farà interessante, con squadre forti, ed un successo sarebbe prestigioso per il Napoli. La gara per lo scudetto, però, non è solo tra Napoli e Juventus. A Napoli hai perso contro la Juventus, ora devi vincere a Torino. In attacco confermato il tridente delle meraviglie composto da Insigne, Mertens e Callejon, con il folletto belga intenzionato a tornare al gol, considerando che l'ultima sua firma in campionato risalga allo scorso 29 ottobre, in occasione del 3-1 inflitto al Sassuolo. "Ma il vero top player è il gruppo qui, ora riusciamo a vincere anche quando ci manca qualche titolare". Il Napoli sarà la prima big a scendere in campo, alle 12:30 di domenica 21 gennaio, in occasione della sfida, tutt'altro che agevole, in casa dell'Atalanta.

Share