Niente insetti a tavola, precisa il Ministero della salute

Share

Un regolamento Ue che si applica dal primo gennaio 2018 Ue sui "novel food" e che permetterà di riconoscere gli insetti interi sia come nuovi alimenti che come prodotti tradizionali da paesi terzi, aprendo di fatto alla loro produzione e vendita anche in Italia.

Ricchi di proteine ed ecosostenibili, gli insetti non si trovano ancora a tavola nel nostro Paese mentre è possibile trovarli in alcuni paesi dell'Unione Europea in 'regime di tolleranza', ovvero in attesa che vengano definitivamente autorizzati.

Il ministero segnala nella nota che l'autorizzazione di un novel food deve essere richiesta ora alla Commissione europea, seguendo le linee guida recentemente pubblicate dall'EFSA. A deludere i fan del genere è il ministero della Salute che ha inviato nei giorni scorsi un'informativa agli assessorati regionali alla Sanità, agli uffici sanitari di frontiera e ai Nas. Lo prevede il regolamento (UE) 2015/2283 in vigore dal primo gennaio, che prevede siano sottoposti ad una specifica autorizzazione per l'immissione in commercio.

Fabrizio Dresda, il candidato M5S e il post sulle "scie chimiche"
Sono i cittadini autocandidati per le parlamentarie del Movimento Cinque Stelle. "Collegi che non rispettano l'area di appartenenza e server in down".

"In Italia- si spiega- non e' stata ammessa alcuna commercializzazione di insetti e pertanto la commercializzazione come alimento di un insetto o di un suo derivato potra' essere consentita solo quando sara' rilasciata a livello UE una specifica autorizzazione". Ci sono però misure transitorie, come spiega una nota informativa della Direzione Generale Igiene, Sicurezza alimenti e Nutrizione del Ministero della Salute. "Sulla base del Regolamento (UE) 2015/2283, alcuni Stati membri hanno ammesso a livello nazionale la commercializzazione di qualche specie di insetto in un regime di 'tolleranza'". Il regolamento, precisa il ministero, non sdogana affatto gli insetti a scopo alimentare in Italia, ne' altrove. "I permessi per somministrare ai ristoratori li abbiamo, poi sta ai ristoratori adeguarsi", ha aggiunto Ruggeri, che si sente pronto per fare da apripista.

Un progetto che in Sardegna potrebbe presto trasformarsi in realtà, se l'idea di un agronomo cagliaritano, Gianfranco Sanna, andasse in porto: allevare insetti e venderli per l'human food e il pet food.

Share