Peruzzi: "Volevamo Caceres già ad agosto, siamo felicissimi"

Share

E' pronto ad indossare la maglia della Lazio, Martin Caceres. Prima di rispondere alle domande dei giornalisti, l'uruguaiano classe '87 è stato preceduto dal discorso di Angelo Peruzzi, club manager della Lazio: "Oggi Igli (Tare, il direttore sportivo, ndr) ha qualche linea di febbre e non può essere qui - ha detto l'ex portiere -". L'allenatore deve sostituire lo squalificato Radu e non è escluso che, data l'eccezionale duttilità tattica di Caceres, si possa immaginare un suo immediato impiego in campo.

Lazio nel destino. "Forse sì".

"Il mio primo goal in Serie A l'ho fatto proprio con la Lazio in effetti... Sono contento di essere qui".

"Innanzitutto ringrazio il Verona per questi 6 mesi".

Spogliatoio. "Il gruppo è buono, mi sono trovato benissimo in questi giorni, ci sono ragazzi normali, semplici".

Australian Open, Seppi al terzo turno. Avanza Nadal. Ok Svitolina e Woznaicki
Tre i precedenti tra Karlovic e Seppi con uno score di 2-1. Al terzo turno anche Rafa Nadal e Wilfried Tsonga. Prossimo avversario di Nadal sarà Damir Dzumhur .

"Secondo me la Lazio è una squadra regolare, sta facendo un grandissimo campionato e speriamo continui in questa maniera". La prima impressione è stata buona, sia con lui che con lo staff e la squadra. Accolto con grande calore dai nuovi compagni, si è subito messo a disposizione del gruppo. Al centro ci sarà De Vrij, leggermente spostato a sinistra Wallace (al posto dello squalificato Radu). "Io vengo a dare il mio meglio e ad aiutare la squadra".

Rivalsa. "Cosa rappresenta la Lazio?".

"Un rilancio, è una squadra molto importante in Italia". In casa Lazio c'è sicuramente ottimismo e la fumata bianca potrebbe arrivare nelle prossime ore: si è parlato anche di un prolungamento fino al 2021 solo se la Lazio riuscisse a centrare la Champions League, in caso contrario il contratto terminerà a giugno o fino al 2019. "Il passato è il passato, pensiamo al presente e al futuro". "Sarò un compagno in più".

"Non ho un ruolo in particolare, in Nazionale faccio il terzino, a Verona ho giocato anche da centrale".

Il derby di Roma.

Share