Pierfrancesco Favino Sanremo 2018 abito look e stilista al Festival

Share

Il festival della musica italiana andrà in onda dal 6 al 10 febbraio, il direttore artistico e conduttore del festival Claudio Baglioni ha fortemente voluto Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino e loro hanno detto di sì. "Ci auguriamo che il festival non sarà di luci e ombre, ma solo di luci".

Conferenza stampa di Sanremo 2018 con Baglioni, Favino e Hunziker. "Ho avuto sei mesi in meno a disposizione dei miei predecessori, può darsi che ci saranno delle novità". "Già a cinque anni sognavo di appartenere a quel mondo, l'ho fatto in un altro modo, adesso mi è stata offerta questa opportunità", ha detto invece Pierfrancesco Favino.

Leu osteggia Gori e appoggia Zingaretti
C'è chi ipotizza che in Lombardia alla fine si possa optare per una "desistenza" a sinistra, con un sostegno 'esterno' a Gori. E per Veltroni "sarebbe un vero e proprio delitto presentarsi divisi in due regioni fondamentali per il Paese".

Festival Sanremo 2018, i cantanti big in gara - Ecco chi saranno i 20 cantanti big che parteciperanno a Sanremo 2018: Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, The Kolors, Nina Zilli, Diodato con Roy Paci, Mario Biondi, Lo Stato Sociale, Luca Barbarossa, Annalisa, Giovanni Caccamo, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Enzo Avitabile con Peppe Servillo, Renzo Rubino, Noemi, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Max Gazzè, Le Vibrazioni, i Decibel, Red Canzian ed Elio e le Storie Tese. Come ha spiegato il direttore di RaiUno Angelo Teodoli, anche lui presente in conferenza stampa, l´obiettivo della trasmissione è quello di raggiungere il 40% di share. "E poi un congruo numero di comici, personaggi dello spettacolo, altri colleghi". Lo slogan del '68 era 'L'immaginazione al potere': "mi piace pensare che possa essere riconvertito in 'L'immaginazione al festival': ne abbiamo bisogno e siamo portatori di immaginazione". "Se qualche comico va sulla 'dispar condicio' - ironizza Baglioni - potremmo far partire dal microfono una scossa elettrica che li annienterà all'istante". "Ho scoperto di fare il Festival prima dai giornali e poi attraverso la telefonata di Claudio.Sarà un'esperienza meravigliosa". "Non ci saranno gli ingredienti delle super trasmissioni televisive, riportiamo al centro la musica popolare italiana e i suoi linguaggi". Nel segno dell'ironia la chiosa di Baglioni: "Se avremo il sospetto che qualcuno degli ospiti si allarghi verso una "dispar condicio", metteremo una scossa elettrica nel microfono, in grado di annientarli al momento".

Share