Rinnovo vicino tra Regione e Trenitalia, i pendolari attaccano

Share

E' senz'altro da encomiare l'impegno dei Consiglieri di maggioranza ed opposizione nell'aver votato all'unanimità un documento di raccomandazioni per il nuovo Contratto di Servizio per il trasporto ferroviario regionale. Delrio e i vertici delle Ferrovie dello Stato hanno riconosciuto al Veneto di essere la prima Regione ad aver colto quest'opportunità. Noi, insieme al Comitato Pendolari Savona-Genova, Pendolari del Levante, Comitato Ricorrenti CinqueTerre e WWF-Italia-Liguria ce lo auguriamo. Il bilancio del 2017 tiene conto del volume di servizi prodotti in tutt'Italia, pari a un milione e 930.014 treni circolati in tutte le Regioni e Province Autonome dove Trenitalia gestisce il servizio, percorrendo complessivamente 155 milioni e 250.085 km con 451 milioni e 56.796 passeggeri saliti a bordo, in crescita dello 0,5% rispetto al 2016. A firmarlo oggi a Venezia sono stati Elisa De Berti, assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti e Orazio Iacono, Amministratore delegato di Trenitalia. Non sono dei treni giocattolo in Piazza De Ferrari che possono "incantare" gli utenti, che passano invece ore della propria vita sui treni reali.

L'accordo appena sottoscritto prevede anche una maggiore specificità nel monitoraggio dei fattori di qualità del servizio di trasporto che terrà conto della puntualità e affidabilità rispetto all'orario ufficiale in vigore, del monitoraggio dei treni in fascia oraria di punta sia mattutina sia pomeridiana, della pulizia e condizioni igieniche, del comfort di viaggio e dell'aumento dei treni idonei al trasporto dei clienti con disabilità o a ridotta mobilità.

Rinnovo vicino tra Regione e Trenitalia, i pendolari attaccano

Un miliardo di investimenti e l'acquisto di 78 nuovi treni sono i punti salienti del nuovo contratto di servizio firmato tra la Regione Veneto e Trenitalia. È un fatto di civiltà - ha concluso Zaia - spero che un giorno si riesca a raggiungere anche questo obiettivo. Ma per far sì che quanto approvato dalla Commissione diventi concreta realtà, anzi sia la base per risultati ancora più positivi, occorre un congruo tempo per un confronto approfondito con l'utenza.

Crolla soffitto, sette migranti feriti
Le indagini sulle cause del crollo sono state avviate dai vigili del fuoco intervenuti con due squadre. Il crollo è avvenuto nel salotto del centro di accoglienza mentre i migranti guardavano la tv.

Share