Roma, problemi in casa giallorossa. Il ds Monchi è preoccupato: "Le sensazioni…"

Share

Tuttavia, siccome tutto fa brodo, oltre a Di Francesco ora si chiede anche la testa di Monchi con Marino come uomo mercato: reazioni da piazza furente che testimoniano il momento difficile che sta attraversando la squadra, che, come al solito, andrebbe difesa e sostenuta dai tifosi e non malmenata alle prime difficoltà... Penso sia giusto così, dire pubblicamente quali sono le problematiche penso non porti a niente. Dobbiamo scovarli e lavorare per trovare soluzioni, oggi la situazione è brutta. "Ora dobbiamo stare zitti, non trovare giustificazioni e rimboccarci le maniche", sbotta Eusebio Di Francesco. Le sensazioni sono negative e siamo professionisti, quindi serve lavorare con la testa alta cercando soluzioni. Lo smarrimento? Posso capire i giovani se si demoralizzano, serve l'esperienza di quelli più esperti, ci siamo impauriti e disuniti.

Sembra che la squadra abbia perso questa capacità di giocare collettivamente, la vede anche lei così?

Foligno, Befana Volante dei vigili del fuoco
È una Befana speciale quella che questa mattina ha fatto visita al reparto di pediatria dell'ospedale Misericordia di Grosseto . Immediato l'intervento dei vigili del fuoco che hanno salvato la vecchina alzando l'autoscala.

Credo che non dobbiamo parlare fuori da Trigoria dei nostri problemi, ma si deve lavorare insieme dentro Trigoria. Non sono qui per fare ciò che i tifosi e le persone vogliono, ma quello che è meglio per la società. Nainggolan ha visto la gara insieme a me: ha sbagliato e ha pagato. Continua a essere importante per il futuro della Roma. Da chi dei nuovi mi aspettavo di più? Non bisogna fare analisi definitive nei primi sei mesi, tutti, me compreso, possiamo fare di più.

Da direttore sportivo può fare il giornalista per un secondo, Coutinho è un nuovo giocatore del Barcellona per 160 milioni, dove andiamo con questi prezzi?

Share