Samsung Galaxy S9: prime foto delle pellicole per il display

Share

Si pensa ad una possibile apparizione del prodotto durante il CES di gennaio, seguita dalla presentazione ufficiale che si terrà durante il Mobile World Congress, tenuto a Barcellona a marzo 2018. Questa volta, il protagonista è il Galaxy Note 8 che, in alcuni casi, non si ricarica quando la percentuale della batteria raggiunge lo zero percento.

In alternativa, sui vari forum viene condivisa la cosiddetta procedura "Stack Charging": si tratta di un lungo processo che prevede di collegare il cavo di ricarica al Note 8 per alcuni secondi, prima che inizi il processo di controllo della carica, per poi staccarlo e ripetere questa operazione aggiungendo piccole porzioni di ricarica nel corso dei successivi 20-30 minuti.

Due tra i leaker più affidabili del settore suggeriscono infatti che il prossimo top di gamma Samsung, successore del fortunato Galaxy S8, non sarà così entusiasmante come pensiamo ed è meglio non farsi tante illusioni sulle novità in arrivo, perché potremmo rimanere delusi. Sul suo account Twitter il famoso leaker cinese ha pubblicato una serie di post sul Galaxy S9.

Boxe, Mike Tyson diventa imprenditore di cannabis! Produrrà la marijuana in California
Ci sarà anche una Tyson Cultivation School per insegnare ai coltivatori gli ultimi e migliori modi per perfezionare i loro ceppi.

Uno dei smartphone più attesi del 2018 è senza ombra di dubbio il nuovo Samsung Galaxy S9, un dispositivo che - stando ai vari rumors - promette faville, sia in termini di prestazioni che di design.

Dopo il filmato di buona qualità e che dura abbastanza per poter avere un'idea ben precisa del Samsung Galaxy S9 Plus che ci attende, ecco anche una foto che immortala la variante standard Galaxy s9. I rendering di OnLeaks rivelano anche che Samsung supererà la classica differenziazione tra Galaxy S9 e S9 Plus basata su dimensioni dello schermo e capacità della batteria.

E' probabile, allo stesso modo, che Dex Pad su Samsung Galaxy S9 integrerà una versione evoluta della stessa Android UI ottimizzata per l'uso con mouse e tastiera, in modo da rendersi ancora più comodo ed efficiente anche per l'utente comune che non ha mai sperimentato una simile soluzione "ibrida".

Share