Serie A, Napoli-Bologna 3-1: super Mertens supera la Juve

Share

Si mette subito in salita la gara con gli ospiti che passano in vantaggio con un'inzuccata di Palacio che ruba il tempo a Koulibaly su preciso cross dalla sinistra ben calibrato da Di Francesco. Dura poco lo spavento del San Paolo, con il Bologna avanti dopo 25 secondi grazie a Palacio, bravo a sfruttare una disattenzione della difesa azzurra.

Un match abbordabile almeno sulla carta per il Napoli, che affronterà il Bologna di quel Simone Verdi che poco più un paio di settimane fa aveva rifiutato la proposta del club del patron Aurelio De Laurentiis. Il gol della sicurezza per il Napoli arriva al 13' della ripresa quando Mertens inventa una bella conclusione a giro che non lascia scampo a Mirante. I partenopei reagiscono immediatamente e trovano la rete del pari sugli sviluppi di un corner: parabola di Mario Rui deviata da Palacio, la traiettoria diventa velenosa scavalcando Mirante e Mbaye nel tentativo di allontanare la minaccia insacca nella propria porta.

Missione compiuta. Il Napoli è nuovamente primo in classifica, sempre con quel punticino di vantaggio sulla Juventus. Ma è ancora il Bologna a seminare panico nell'area azzurra e sempre Palacio, che nell'arco di due minuti beffeggia la marcatura di Chiriches, ma non la sicurezza in parata di Reina.

Mertens 7,5: freddo e preciso dal dischetto, micidiale nell'azione del 3 a 1.

Inter, Spalletti parla di Lisandro, Rafinha, Dalbert e Nagatomo
E' un grande calciatore.Non vado a interferire nelle trattative di mercato. Con lui siamo a posto perché abbiamo preso un calciatore forte.

Hamsik vede la partenza con i tempi perfetti di Callejon, che con un gioco di prestigio si libera di Masina costretto a stenderlo per evitare il peggio. Nelle ultime cinque giornate di campionato i rossoblu hanno messo insieme soltanto due vittorie (l'altra contro il Chievo) e tre sconfitte.

Allan 6,5: 100% dei passaggi riusciti, 42 su 42 andati a buon fine. Per tanti motivi, che non sono legati alla città di Napoli. Si immola Mario Rui che respinge. Al 60' Mertens chiude i giochi.

Con un po' di sofferenza, il Napoli riconquista il primato e supera il Bologna dopo un approccio molto difficile. A centrocampo pochi dubbi: giocherà Pulgar nel ruolo di playmaker, sostenuto da Poli e Dzemaili ai lati, mentre il tridente d'attacco sarà composto da Destro punta centrale, ai cui lati agiranno Verdi e Palacio.

Share