Sondaggi elettorali: Centrodestra cresce ancora, M5S fermo e male PD

Share

È stato chiesto agli intervistati del sondaggio Tecnè cosa ne pensino riguardo alla possibilità, al momento tra l'altro molto vicina alla effettiva realtà elettorale, che il Movimento 5 Stelle risulti alle Elezioni il primo partito ma senza la maggioranza necessaria per poter governare.

La coalizione di centrosinistra composta da PD, Insieme, +Europa e Lista Lorenzin rimane al 27,9%, esattamente come la rilevazione della settimana scorsa.

Il centrodestra si trova ad un passo dalla maggioranza assoluta, che potrebbe raggiungere in questo mese che ci separa dalle elezioni.

I sondaggi di Corriere della Sera e Repubblica pubblicati oggi incoronano il MoVimento 5 Stelle come primo partito italiano ma con tendenze differenti: in quello di Ilvo Diamanti per Repubblica i grillini regrediscono rispetto alla quota record del 28,7% raggiunta nel dicembre scorso e a quella del 28,1% del settembre 2017. In difficoltà invece il Centrosinistra che perde terreno sia con il Pd che con gli alleati minori.

Continua la produzione di ricerche su intenzione di voto e su sondaggi politico-elettorali per le Elezioni Politiche 2018.

Tra i sondaggi elettorali realizzati da Ixè per l'Huffington la somma di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e la quarta gamba (Noi con l'Italia - Udc) arriva al 35,7%, conquistando 299 seggi alla Camera e 153 al Senato.

I Server di Paragon in chiusura dal 26 Aprile
In caso siate interessati a conoscere la procedura di richiesta di rimborso, vi rimandiamo a questo indirizzo . Se non giocate Paragon su PC, collegate il vostro account Epic Games (o createne uno e collegatelo).

Centrodestra al 36,3%, Leu al 6,1% .

Il Movimento 5 Stelle si colloca alle sue spalle ma decisamente indietro con il 28% (c'è da tener conto che comunque corre da solo mentre il CDX è composto dai consensi di FI-Lega-FDI-Noi con l'Italia). E da qui si spiega anche il dinamismo dei tre leader (Berlusconi-Salvini-Meloni) che a differenza di una qualsiasi vera coalizione non nascondono le differenze di programma e di vedute, anzi quasi le esasperano, pur di motivare i tanti astenuti (circa il 40% dell'elettorato) che se tornassero al voto, li potrebbe premiare di una clamorosa affermazione elettorale. Forza Italia e Lega sono vicinissime (15,8 vs 13,7) e sono loro che trainano.

Liberi e Uguali che rappresenta la Sinistra, è al 6%.

In questi due mesi il Partito Democratico secondo i sondaggi di EMG avrebbe perso il 2,3%.

Forza Italia guidato da Silvio Berlusconi risulta ancora in crescita (16,9).

È considerato il più credibile dal 38% degli intervistati sui temi che riguardano economia e sviluppo, contro il 26% del centrosinistra e il 25% del Movimento.

Share