STAMPA- Briganti, aiuti anche dal Calcio Catania?

Share

Grazie all'infaticabile sforzo profuso dal basso, da donne e uomini, e figli, e bambine, e genitori, e anziani che dal 2012 ("Campo San Teodoro Liberato!") si sono uniti per dimostrare, col duro lavoro, che parole come dignità, speranza, crescita, coraggio, emancipazione, solidarietà, non sono prive di senso.

Nei prossimi giorni decideremo se e come andare avanti.

Libera Sicilia esprime vicinanza e corresponsabilità ai "Briganti di Librino", club di rugby operante nel difficile quartiere catanese. "Questo pomeriggio - ha aggiunto Bianco - saro' al San Teodoro".

"E' un attacco che ha dei mandanti - aggiungono - e non bastera' raccogliere i cocci. Lo schiaffo ricevuto esige una risposta chiara e univoca fatta anche di gesti simbolici da parte delle istituzioni, capace di restituire speranza ai ragazzi che operano nel quartiere".

Laura Boldrini e la fake news sul nipote che gira su Whatsapp
Io penso che i valori della sinistra non combacino con quelli dei 5 stelle". Non è la prima volta che è vittima di catene di sant'Antonio false.

Nati nel 2006, i Briganti promuovono il rugby affiancandolo a numerose attività educative nelle scuole e fuori, offrendo lezioni di doposcuola e una biblioteca sociale, la "Librineria", che prima dell'incendio raccoglieva più di duemila testi, che andavano dall'enciclopedia ai fumetti.

Un incendio, di probabile natura dolosa, ha quasi distrutto la notte scorsa il "club house", sede della quadra di rugby I Briganti Asd Onlus di Librino di Catania. E il rugby, che ha rappresentato il mezzo per qualcosa di grande. Sono i Briganti ad essere stati feriti. La Club House era uno spazio recuperato dal basso, strappato all'incuria e al degrado dalle mani forti dei volontari, ricostruita pezzo per pezzo dopo anni di abbandono, uno spazio che ha ospitato anche i campi antimafia dell'Arci, un presidio di democrazia e di emancipazione sociale.Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai Briganti di Librino che siamo certi sapranno rispondere con orgoglio ad un atto vigliacco e senza precedenti. Non solo trofei vinti in dieci anni, ma anche la Librineria, il materiale tecnico e la cucina.

"Chi ha compiuto questo gesto, questa notte, non ha idea di cos'ha fatto". Il Comune di Messina- si legge nella nota- condanna in maniera netta il vile atto vandalico che ha completamente distrutto il locale, danneggiando irrimediabilmente l'attrezzatura tecnica, le maglie e gli arredi. Per i portavoce del M5S Gianina Ciancio, Angela Foti, Francesco Cappello e Jose Marano si tratta di "un gesto di immotivata violenza, vile e insopportabile, che colpisce un luogo simbolo di legalita' e riscatto sociale, da condannare senza se e senza ma". Lo affermano CittàInsieme, Officine Culturali, il Comitato Cittadini Attivi San Berillo, il Comitato Popolare Antico Corso, l'Asaec che si mettono a disposizione per aiutare nella raccolta dei fondi necessari alla ricostruzione della Club House dei Briganti, perché "siamo tutti Briganti!". Avete sprecato energie e tempo, voi inetti che avete appiccato il fuoco.

Share