Statali: via libera al rinnovo dei contratti per 250 mila dipendenti

Share

Così la ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, via Twitter. Il Cdm, secondo quanto apprende l'ANSA, ha detto sì all'intesa del 23 dicembre tra sindacati e Aran, l'Agenzia che tratta per la ministra Madia. È prevista una forbice di aumenti sullo stipendio base dai 63 ai 117 euro mensili lordi a regime, a partire dal mese di marzo, mentre gli arretrati del 2016 e 2017 potrebbero essere erogati già a partire da febbraio: si va dai 370 euro della fascia più bassa ai 712 della più alta (in media 492 euro).

Soddisfatti i sindacati: "Ora si proceda al rinnovo dei contratti negli altri comparti pubblici". La macchina si è già messa in moto, ma la messa in pagamento di solito avviene ai primi del mese per arrivare alla fine nelle tasche dei lavoratori.

Calciomercato, annuncio Schalke 04: "Goretzka al Bayern da luglio"
Vi abbiamo anticipato dell'ufficialità di Leon Goretzka , grande obiettivo di mercato della Juventus , al Bayern Monaco ( leggi qui ).

E' arrivato oggi l'ok definitivo del Consiglio dei Ministri presieduto dal premier Paolo Gentiloni al rinnovo del contratto dei dipendenti della#Pubblica Amministrazione.

"Domani si comincerà a dare concretezza ai risultati dell'intesa siglata il 23 dicembre scorso e, dopo oltre otto anni di blocco dei salari, le lavoratrici ed i lavoratori vedranno finalmente crescere le loro retribuzioni", dice la nota. L'accordo, siglato nella notte dell'antivigilia di Natale, aveva fissato la linea che sarà seguita anche per gli altri comparti, dalla sanità alla scuola passando per gli enti territoriali. "L'auspicio - anche se ci sono dei passaggi formali - è che, sì, avvenga il prima possibile", ha risposto Madia. E poi stiamo lavorando su Enti locali e sanità ma anche su tutti i non contrattualizzati perché c'è una parte di dipendenti pubblici, in particolare il comparto sicurezza, che non è contrattualizzata.

Share