Torino, Mazzarri: "Sono qui per fare qualcosa di grande"

Share

Gli schemi, che dovranno sorprendere gli avversari e rendere il più possibile imprevedibile il gioco del Torino, se ben interpretati e i tempi di gioco se saranno quelli corretti garantiranno giocate utili e questo significherà che i giocatori li avranno assimilati nel modo corretto. I tre giorni di ritiro hanno fatto bene. Europa? Quello che hanno detto prima non mi interessa, io non faccio proclami, penso solo alla prossima partita. "Ansaldi ha fatto un giorno o due per essere sicuri che non ci fossero ricadute immediate, gli ho consigliato di stare tranquillo, ma per me è recuperato, vediamo se può cominciare a venire in panchina con noi, non è pronto però per giocare dall'inizio". Siamo un corpo unico, voglio creare quella sinergia con la tifoseria.

Domenica alle 15:00, infatti, la squadra granata incontrerà il Sassuolo di mister Iachini, per il match valido per la 21° giornata (qui le probabili formazioni di Sassuolo-Torino) di Serie A. Seguite LIVE le sue parole. Non a casa Mazzarri teme gli emiliani ed è consapevole che servirà un super Torino per portare a casa una vittoria: "C'è da fare molta attenzione". Mazzarri dovrebbe riproporre ancora il 4-3-3 - anche se il tecnico ha sottinteso un cambio di modulo, virando su una difesa a 3, suo marchio di fabbrica -, dunque davanti a Sirigu si disporranno De Silvestri - primo marcatore della nuova gestione - e Molinaro sugli esterni, con N'Koulou e Burdisso, quest'ultimo in ballottaggio con Moretti; a centrocampo invece Rincòn prenderà il suo solito posto nel mezzo, con Baselli - "Ha grandi qualità ma può diventare ancora più forte" ha dichiarato Mazzarri - da una parte ed uno fra Obi ed Acquah dall'altra.

Carolina Kostner bronzo agli Europei
Per gareggiare contro ragazze così Carolina deve rischiare sui salti senza avere le certezze di queste giovanissime campionesse. Cinque primi, due secondi e quattro terzi posti: nell'individuale , nessuno e nessuna è come la nostra Carolina Kostner .

NIANG - "Con me è molto disponibile, ha bisogno di essere aiutato a tenere la famosa spina attaccata, sa di aver avuto questo limite spesso, ma lui vuole lavorare su questo e vuole farsi aiutare". Una squadra che vuole fare risultato deve essere concentrata per 95 minuti. "Mi ha detto che mi stima, ma che non mi devo aspettare favori da lui, ma questo è scontato". Poi abbiamo Ansaldi che è un jolly, abbiamo Bonifazi e Lyanco che adesso è fuori. "Io voglio che la squadra mi metta in difficoltà per fare la squadra della domenica, ma è chiaro che spero di recuperare gli infortunati".

"Ieri abbiamo fatto la partita e l'ho visto molto bene".

Share