TORINO. Torino, Milano e Napoli soffocano, peggiori in Ue

Share

È quanto emerge da un'elaborazione fatta da Legambiente sulla base dell'ultimo report del 2016 diffuso dall'Oms.

La concentrazione media annuale di polveri sottili (Pm10) più alta si registra a Torino (39 microgrammi per metro cubo), Milano (37) e Napoli (35), che precedono Siviglia, Marsiglia e Nizza dove la concentrazione media annuale di Pm10 è di 29.

Nella classifica europea le altre città più inquinate sono Stoccarda, Barcellona, Dortmund e Berlino (24 microgrammi/mc), seguite da Glasgow (23), Bordeaux, Londra e Leeds (22).

Chievo, Maran: "La Juve? Dobbiamo fare partita perfetta e forse non basta"
La Signora detiene, inoltre, il primato nelle reti da fuori area (nove) e nel numero di diversi marcatori in campionato (13). I PRECEDENTI: da 5 anni al Bentegodi suona sempre la stessa musica: 5 vittorie della Juve di fila.

Roma è invece al settimo posto, insieme a Parigi, con 28 microgrammi per metro cubo. I dati sulle città europee sono contenuti in "Mal'aria di città 2018", un dossier sull'emergenza smog in Italia nel 2017 che verrà pubblicato martedì 30 gennaio, in occasione del vertice per l'ambiente che si terrà a Bruxelles. Secondo i dati raccolti dall'Oms, Torino ha avuto una media annuale di concentrazione di polveri sottili pari a 35 microgrammi/mc nel 2014, che sono saliti a 39 nel 2015 e a 36 nel 2016. "Un andamento che fa presupporre nuove procedure di infrazione", osserva Minutolo spiegando che le attuali procedure per l'Italia si riferiscono agli anni 2008-2012 e 2012-2014.

E' necessario trovare soluzioni per affrontare il problema smog nell'Unione europea. Sotto procedura Ue sono anche Repubblica ceca, Germania, Spagna, Francia, Ungheria, Romania, Slovacchia, Regno Unito.

L'amministrazione pentastellata di Torino in materia di inquinamento, prevede misure emergenziali come il blocco dei mezzi più inquinanti ma anche misure strutturali, ha spiegato l'assessore comunale all'Ambiente Alberto Unia che respinge le critiche per il blocco dei diesel Euro 4, in vigore da oggi nonostante la pioggia delle ultime ore.

Share