Vaccini: Di Battista, non sono riuscito a vaccinare mio figlio, sanità sventrata

Share

Questa mattina ha portato il figlio Andrea a vaccinarsi, ma la scena a cui ha assistito, secondo il deputato del Movimento 5 Stelle, "è da terzo mondo". Vorrei presentarvi la realtà dei fatti: il presidio è aperto per le vaccinazioni senza prenotazione dalle 7 e 30 alle 11 e 30, ma in realtà non ti vaccinano qui, non c'è personale, mancano le persone. Dovete vedere la situazione, veramente da terzo mondo. In realtà ti devi prenotare, ma se ti prenoti il primo appuntamento - prenotandosi oggi - è a luglio!.

"E allora le persone vengono qui molto presto, magari alle 5, perché fanno 20 vaccinazioni al giorno".

In vista della scandenza del 10 marzo, quando bisognerà presentare a scuola la certificazione che attesta l'avvenuta immunizzazione, almeno 40mila bambini potrebbero non aver effettuato le vaccinazioni, per scelta dei genitori o anche per motivi legati alla salute. "Tuttavia non voglio neanche dare risposta a certi soggetti che con le loro politiche, con i loro partiti hanno soltanto favorito l'aumento della xenofobia in Italia, ma anche l'aumento delle ingiustizie a livello mondiale". Gli italiani sapranno valutare la serietà dei programmi e delle persone.

In Trentino il 93% dei treni arrivano puntuali
L'indice di gradimento (clienti) del servizio è dell'89.5%, con una crescita percentuale del 4% rispetto agli ultimi due anni (85.5% del 2015).

"Da giugno 2017 l'azienda ha eseguito complessivamente circa 50.000 vaccinazioni" si legge in una nota stampa.

Altro che "M5s contro i vaccini e tutte le altre fake news". Per quanto riguarda il personale "Ci teniamo infine a sottolineare che in data odierna erano in servizio presso il Presidio due medici, 3 infermieri e 4 operatori di sportello".

Share