Verdi dice no al Napoli e resta a Bologna

Share

"Ho sempre ripetuto che a gennaio non mi sarei mosso, credo che sia questa la scelta giusta per me".

Sono stati momenti di riflessione, ero consapevole che la prima in classifica mi volesse.

Direbbe si al Napoli? Dovevo andarci con la testa giusta, non ho preso un treno ma ora dovrò dare di più a Bologna'. Adesso finiamo il campionato, poi quello che succederà succederà. Verdi doveva salutare il Bologna intorno alle 19:30 e recarsi a Milano per l'incontro decisivo.

Di Maio, non lasceremo il Paese nel caos
Alla fine, Di Maio si è soffermato sulle cifre: "Per rimanere con i piedi per terra non puoi guadagnare 15-16 mila euro". Triplicheremo il numero dei parlamentari.

Bologna non è la strada più facile: dovrò prendermi responsabilità che prima società e compagni non si aspettavano. Cosa mi ha detto Sarri? Come ho sempre detto io volevo rimanere qui fino a giugno per continuare il mio percorso di crescita.

"Ringrazio Giuntoli per l'atteggiamento che ha avuto durante le trattative, senza aver messo troppa pressione invasiva con troppe telefonate". Il giocatore felsineo risponde anche a chi lo accusa di non essere andato al Napoli a causa dell'alta concorrenza: "Al Napoli nessuno ti può garantire il posto sicuro, è una grande squadra, in ogni momento devi lottare al cento per cento per giocarti il posto e per farlo devi avere serenità e carica assoluta, cosa che non avrei avuto". È inutile tentare di nascondere il sole con un dito, è abbastanza evidente, visto lo storico di Sarri, che i rinforzi invernali al tecnico ex Empoli non vanno particolarmente a genio e verosimilmente anche Verdi avrebbe fatto la stessa fine, pertanto perché lasciare Bologna a gennaio quando magari in estate le chance sarebbero di più e potrebbero fruttare di più o economicamente o dal punto di vista tecnico? Il fatto che l'anno scorso si è subito ambientato ne è la dimostrazione.

Sondaggio anche con il Paris Saint Germain per Lucas: in questo caso bisognerebbe superare la clausola di 30 milioni di euro, oltre i sei milioni che percepisce attualmente il giocatore, serio ostacolo al raggiungimento dell'accordo.

Share