Zuckerberg lancia Facebook Flick: il tempo ha una nuova unità di misura

Share

Facebook ha lanciato oggi un nuovo prodotto: i Flicks, una nuova unità di tempo.

Un flick equivale a 1/705.600.000 di secondo e 1,41723356 nanosecondi, cioè è più grande di un nanosecondo (1/1.000.000.000 secondi, o un miliardesimo di secondo) ma più piccolo di un microsecondo.

Non una novità che interesserà moltissimo gli utenti, bensì destinata agli sviluppatori per aiutarli a dividere e sincronizzare in modo più preciso i frame dei video, soprattutto in ambienti di realtà virtuale.

Un Flick (frame-tick), spiega l'ingegnere Christopher Horvath sulla piattaforma per sviluppatori GitHub, è riesce a suddividere esattamente la velocità dei frame di audio e video e le frequenze di campionamento.

Australian Open, la finale è Halep-Wozniacki
L'ultimo atto al femminile degli Australian Open metterà di fronte le prime due tenniste al mondo, Simona Halep (WTA 1) e Caroline Wozniacki (2).

Gli sviluppatori sostengono che la nuova unità di tempo consente di sincronizzare perfettamente video e audio a differenza degli standard NTSC. La nuova unità di tempo risulterebbe infatti molto più semplice da gestire rispetto ai tradizionali intervalli calcolati sulla base degli Fps (Frame per second).

I flick sono definiti nel linguaggio di programmazione C++, che vengono utilizzati per generare effetti visivi per un film, per uno show televisivo o per altri media.

Grazie al Flick le operazioni di sincronizzazione dovrebbero risultare nettamente più efficaci, indipendentemente dal dispositivo utilizzato per la visualizzazione (una smart Tv così come un visore per la Realtà Virtuale), questo perché la frequenza della immagini (a 24Hz o 120Hz) non avrà alcuna influenza sul rendering.

Share