Alisson difende la Roma: "La crisi non è entrata a Trigoria"

Share

Ho avuto mister e compagni molto forti e per questo sono stato fortunato. "Questo è il mio lavoro, devo fare sempre il massimo".

Il calcio italiano ti ha migliorato? "Qui ho degli allenatori bravi e dei compagni bravi e questo mi aiuta a crescere".

"Non abbiamo fatto entrare qui la crisi". A volte abbiamo sbagliato troppo, ma ne siamo consapevoli. A Verona abbiamo vinto, ci siamo messi in difficoltà dopo l'espulsione di Pellegrini ma abbiamo lavorato bene anche con un giocatore in meno. Dobbiamo continuare così, lavorando nel migliore dei modi. "Il calcio è così, si perde anche, e dobbiamo ragionare su questi punti".

"Entrambe. I nerazzurri sono più in difficoltà ma hanno una grandissima squadra e un grande allenatore". Fanno piacere i complimenti ma io penso sempre a cercare di fare di piu' e meglio in campo per aiutare la squadra, ogni giorno lavoro forte insieme al preparatore dei portieri che mi sta aiutando tantissimo. "La Lazio gioca bene in attacco, ha grandi calciatori; noi, però, dobbiamo pensare a far ben il nostro lavoro per arrivare nelle prime quattro".

Usa, nuovo shutdown: è il secondo in tre settimane
In conto anche 90 miliardi di dollari per i danni causati da uragani e incendi in vari stati Usa. Ora il voto passa alla Camera .

Intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport', il portiere giallorosso non guarda al mercato: "Io penso solo alla Roma adesso, cerco di stare concentrato sul momento".

"Ci proviamo. Abbiamo fatto bene nelle qualificazioni". Non andava bene, poi Tite ha cambiato qualcosa e con lui anche l'atteggiamento.

"La lotta Champions? Sia l'Inter che la Lazio sono ottime squadra". Per non parlare del talento di Neymar e Coutinho, la difesa anche è solida, abbiamo preso solo 4 gol da quando c'è Tite. "Sarà difficile, ci sono tante squadre in un momento positivo ma noi andremo lì per vincere".

Share