Allarme morbillo, Lorenzin: da gennaio 164 casi e 2 morti in Italia

Share

Il Ministro ha poi rivolto un appello: "Non fatevi abbindolare da personaggi che stanno cavalcando posizioni antiscientifiche".

Il morbillo continua a essere un'emergenza per il nostro Paese. "Vaccinarsi è l'unica possibilità per stare bene".

Due persone hanno perso la vita, dal primo al 31 gennaio 2018, a causa del morbillo. I nuovi dati sono stati resi noti dal ministro della salute Beatrice Lorenzin intervenuta alla trasmissione Uno Mattina.

Per queste 164 persone "abbiamo avuto una serie di ricoveri molto importanti". Vaccinarsi è l'unica possibilità per stare bene. Dall'inizio dell'epidemia, sono stati sei i decessi in Italia: tre i bambini sotto i 10 anni di età e tre adulti. Nelle sue conclusioni, il Ministro Lorenzin ha ricordato che il Ministero ha investito 500 mila euro, per la prima volta, nel 2015, per lo screening della salute della popolazione carceraria, sulla quale non c'era un dato, e da esso sono emersi dati sconfortanti: il 7 per cento dei detenuti ha l'epatite C che, se non debitamente curata, conduce alla morte, e il 2 per cento ha l' hiv; un altro capitolo da affrontare riguarda le malattie dovute a difficoltà neuropsichiatriche.

Oltre l'80% dei contagi si è verificato in quattro Regioni: Sicilia, Lazio, Calabria e Liguria.

I detergenti per la casa? Nocivi come 20 pacchetti di sigarette l'anno
Tutti i partecipanti avevano un'età media di circa 34 anni quando è iniziata l'indagine, e sono stati seguiti per più di vent'anni.

L'età media dei casi è di 25 anni, con pazienti che vanno dai 2 giorni ai 62 anni. L'87% dei casi con stato vaccinale noto (13.610) era non vaccinato, l'8% aveva ricevuto una sola dose, il 3% aveva ricevuto due o più dosi, il 2% un numero non specificato di dosi. Segnalati 14 casi tra bambini con meno di 1 anno di età. "Sono decedute per morbillo due persone, non vaccinate, rispettivamente di età 38 e 41 anni, entrambe per insufficienza respiratoria".

Dal primo al 31 gennaio 2018 è stato segnalato un solo caso di rosolia. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies leggi l'informativa estesa.

Nell'Ue la Romania è il Paese con più casi.

I due decessi di gennaio fanno salire a 6 il numero totale di vittime, in Italia, dall'inizio dell'epidemia.

Share