Attilio Fontana replica a Gori

Share

Molto distanti invece gli altri due principali candidati: Violi (M5s, ndr) al 23%, Rosati (LeU, ndr) al 20%. Anche dal punto di vista del gradimento Gori, unico candidato ad avere un indice positivo, supera ancora il suo rivale di centrodestra. Gli altri due candidati, molto poco conosciuti, hanno indici sostanzialmente neutri. Per contrastare il fenomeno mafioso ci si propone maggiore trasparenza istituzionale e lotta all'evasione fiscale e, sempre seguendo il denaro, al riciclaggio di guadagni illeciti. "Violi è accreditato del 15% (cinque anni fa il candidato del Movimento raggiunse il 14%), Rosati è stimato al 4%, gli altri candidati (tra cui quelli di Potere al Popolo e Casapound) complessivamente al 5%". E in questo caso il quadro si capovolge rispetto alle intenzioni di voto.

"Fontana infatti si colloca al primo posto nelle scelte degli elettori lombardi, accreditato del 41%, mentre Gori si attesta al 35%".

"Quarto Grado", Sabrina Scampini rivela: "Ho avuto un tumore"
Il coraggio di Nadia l'ha spinta a fare lo stesso nella puntata di oggi, cominciata peraltro con un omaggio alla Iena. La quarantunenne ha spiegato di avercela fatta perché l'ha scoperta in tempo dopo un esame di routine.

"Sei punti sono recuperabili, ci sono il 37 per cento di indecisi". Quanto ai partiti a livello regionale, il centrodestra nel suo complesso raggiunge il 41,7%, nettamente sopra il risultato delle ultime consultazioni politiche. Distanti i 5 Stelle (18,9%), sebbene in miglioramento rispetto alle precedenti regionali. Ne è convinto il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lombardia Giorgio Gori che ha commentato così il sondaggio Ipsos pubblicato dal Corriere della Sera.

Presenti lo stesso candidato alla presidenza della Regione Lombardia, Giorgio Gori, l'onorevole Gianfranco Librandi (Pd), fondatore di Obiettivo Lombardia, e tutti i candidati della lista che sostiene la candidatura di Gori con un programma che punta sul rafforzamento delle autonomie locali per affrontare con efficacia le problematiche del territorio. Certo, l'area grigia potrebbe produrre cambiamenti anche importanti di qui al voto.

Share