Facebook, crolla il tempo passato sul social network. Ma i ricavi crescono

Share

Non solo. Il ceo ha voluto che gli investitori sentissero direttamente da lui che "proteggere la nostra comunità è più importante della massimizzazione dei nostri profitti", che verranno condizionati negativamente dai pesanti investimenti diretti alla sicurezza. Le spese operative balzeranno rispetto all'esercizio 2017 del 45-60%, ha spiegato il direttore finanziario David Wehner per gli investimenti "notevoli in persone e tecnologie per rafforzare il nostro sistema e prevenire gli abusi", con i dipendenti che solo in un anno sono lievitati del 47% a 25 mila unità; ma peseranno anche i costi per i contenuti video e le "iniziative di lungo termine sulla realtà virtuale e aumentata, sull'intelligenza artificiale e sulla connettività". Non sorprende quindi che Facebook stia puntando sul mostrare meno contenuti dagli editori, perchè cosi' puo' obbligarli a dover pagare per mostrare i contenuti che condividono ai piu' utenti.

Si tratta di una priorità dopo un 2017 definito "forte ma anche difficile", ha spiegato Zuckerberg in riferimento alle polemiche esplose in usa per la circolazione di fake news e pubblicità finanziate dalla russia. Zuckerberg vuole che gli strumenti che la società offre non siano solo divertenti da usare ma anche utili "per il benessere delle persone e per la società in generale". I suoi utenti negli Stati Uniti e in Canada, mercato fondamentale, sono calati di un milione.

Questo fatto mostra che Facebook sta mettendo in pratica i cambiamenti annunciati all'inizio di questo mese, progettati per ridurre la navigazione passiva, il consumo di video e le notizie a favore di interazioni attive con amici intimi. "Non vediamo questa tendenza come una tendenza in atto, ma prevediamo che la DAU in questa regione potrà oscillare a causa del livello di penetrazione relativamente alto".

Giampaolo: "Contro il Toro nessun spareggio per l'Europa"
In chiusura, il tecnico del Torino ha citato Ljajic: "Si è subito messo a disposizione e si è sempre comportato bene. Dopo l'ultima rifinitura di oggi deciderò la formazione titolare".

Zuckerberg ha anche sottolineato che Instagram e WhatsApp sono i prodotti di condivisione di storie più popolari, rispettivamente n. 1 e n. 2.

E nonostante il bacino di spazi del News Feed diventi sempre più saturo (cosa di cui sia Facebook sia gli analisti sono consci), i ricavi medi per utente continuano a crescere: +27% rispetto a un anno fa, a 6,18 dollari.

Facebook ha stimato una diminuzione del tempo trascorso su Facebook di circa il 5% nel quarto trimestre 2017.

Share