Foibe. Sfilate e fumetti, il giorno del Ricordo fra Milano a Monza

Share

"Una tragedia provocata da una pianificata volontà di epurazione su base etnica e nazionalistica". Come si spiega questa differenza di trattamento delle vittime della storia italiana?

"Le foibe - ha aggiunto Mattarella - con il loro carico di morte, di crudeltà inaudite, di violenza ingiustificata e ingiustificabile, sono il simbolo tragico di un capitolo di storia, ancora poco conosciuto e talvolta addirittura incompreso, che racconta la grande sofferenza delle popolazioni istriane, fiumane, dalmate e giuliane".

"Anche le foibe e l'esodo forzato - ha proseguito il Presidente - furono il frutto avvelenato del nazionalismo esasperato e della ideologia totalitaria che hanno caratterizzato molti decenni nel secolo scorso".

Calciomercato Napoli, Sarri 'apre' all'arrivo di uno svincolato
Albiol o gioca giovedì o domenica, non siamo tanti in questo momento e giovedì non avremo nemmeno machach e mertens squalificati. "Il risultato è stato negativo, abbiamo perso una gara importante nonostante un ottimo primo tempo di gioco".

Questa mattina l'Amministrazione comunale di Carbonia commemorerà le vittime delle foibe, "con l'obiettivo - ha affermato il Sindaco Paola Massidda - ricordare migliaia di italiani trucidati e infoibati nelle cavità carsiche del Friuli e dell'Istria". Ma "l'Unione Europea e' nata per contrapporre ai totalitarismi e ai nazionalismi del Novecento una prospettiva di pace, di crescita comune, nella democrazia e nella liberta'". Anche in Toscana numerose sono state le iniziative.

Un cortometraggio ed una testimonianza di una sopravvissuta all'esodo. La legge stabilisce che il 10 febbraio di ogni anno vengano commemorate le vittime delle foibe: uomini e donne uccisi in Istria, Dalmazia e nelle provincie del confine orientale dai partigiani jugoslavi durante e subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. La manifestazione "Pordenone e il ricordo" è promossa dagli assessorati all'istruzione e politiche giovanili e alla cultura in collaborazione con l'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e l'orchestra "LeoMajor" del liceo Leopardi Majorana.

Share