Genitori anziani, la Cassazione ricambia tutto: "La bimba va adottata"

Share

I giudici hanno infatti confermato la decisione della Corte di appello circa l'adottabilità di una bambina, nonostante i genitori non presentassero caratteristiche di emarginazione sociale, culturale ed economica e avessero tenuto un comportamento collaborativo con le indicazioni provenienti dai responsabili dei servizi territoriali. Il sindaco di Mirabello Monferrato - paese vicino a Casale nell'alessandrino - Mauro Gioanola aveva dato vita ad una petizione, assieme ad altri comuni della zona per raccogliere delle firme da portare in cassazione a favore dei coniugi. I giudici ritengono che i due sarebbero incapaci di comprendere quali siano i bisogni emotivi, affettivi e pratici della bambina e per questo motivo è stata confermata l'adottabilità della piccola. Il padre poi è stato definito "totalmente dipendente" dai desideri della moglie "chiusa in un processo narcisistico". È giunto dunque l'epilogo sulla vicenda trascinatasi per anni sull'adottabilità o meno della bimba nata da Gabriella Carsano 63 anni e Luigi Deambrosis 74 anni. Si scrisse all'epoca del "netto rifiuto" della madre al supporto psicologico proposto prima del parto e delle "difficoltà della signora nella gestione della relazione della figlia", corroborati da pochi minuti di presunto abbandono quando la piccola aveva un mese. "La Suprema Corte di Cassazione, che ha confermato la sentenza emessa lo scorso anno dalla Corte di Appello di Torino nel processo di secondo grado-bis, ha emesso un verdetto destinato a dividere le coscienze di addetti ai lavori e degli italiani". Nel giugno del 2016 per gli anziani genitori era arrivata la flebile speranza di poter riavere nuovamente la loro bambina, nata nel 2010, ma con la decisione di oggi cade ogni possibilità poiché la loro figlia potrà essere adottata.

Genitori anziani: bimba tolta dalla mamma e papà perchè ritenuti anziani.

Carnevali, Sassuolo: "Per Politano sono mancati i tempi giusti"
Nelle ultime ore, poi, il Napoli aveva pensato di prendere Farias con un'ampia operazione che avrebbe coinvolto anche Ounas . E' impossibile leggere 40 pagine in un'ora, o si fa i professionisti come si deve o si fa i dilettanti.

Una giornata da dimenticare per una coppia di genitori di Casale Monferrato che rischiano di non rivedere più loro figlia. Del resto, in un Paese in cui i nonni fungono da genitori aggiunti, passando sempre più tempo con i nipoti, togliere un piccolo a chi lo ha fatto nascere con la motivazioni dell'età sembra una motivazione quanto meno futile.

Share