Giampaolo: "Contro il Toro nessun spareggio per l'Europa"

Share

L'esterno ha smaltito l'affaticamento muscolare che lo aveva costretto a saltare il match di domenica a Roma e dunque scenderà in campo dal primo minuto. "In questo momento bisogna correggere rapidamente gli errori per crescere e nel mentre ottenere risultati". "Però sono un professionista e sono concentrato sul Toro anche se immagino che entrare in uno stadio bello e bollente come Marassi mi farà effetto". Basta parlare di obiettivi, parliamo di competitività: "Penso che le partite difficili, quelle decisive non sono queste, per qualsiasi tipo di obiettivo si lotti". In Russia il mercato chiude il 24 febbraio, ma anche la Cina (chiusura del mercato il 28 febbraio) o la Major League Soccer (negli States il mercato si apre giovedì prossimo) potrebbero essere piste verosimili. "È vero che anche contro il Benevento abbiamo avuto un calo - la sua analisi -, stiamo lavorando tanto sul piano mentale, non è neanche un mese che siamo allenati da lui: pian piano stiamo imparando i suoi metodi". In conferenza stampa Walter Mazzarri commenta così: "A gennaio non è mai facile rinforzare la squadra, infatti tutte le squadre hanno fatto poco".

Londra: ministro fa ritardo di 2 minuti, chiede scusa e si dimette
Due minuti di ritardo sono bastati per portarlo a rassegnare le dimissioni: troppa vergogna . Dimissioni respinte da un unanime coro di "no" levatosi nell'Aula.

In chiusura, il tecnico del Torino ha citato Ljajic: "Si è subito messo a disposizione e si è sempre comportato bene. Dopo l'ultima rifinitura di oggi deciderò la formazione titolare". Deve ancora migliorare ancora alcune cose e trovare continuità. "Mazzarri ha guidato il Torino in poche partite per sapere come si presenterà al "Ferraris", ma i miei calciatori hanno le conoscenze per giocare al meglio questa partita".

Share